Quella volta che Dylan Alcott incontrò Federer

Quella volta che Dylan Alcott incontrò Federer

In un’intervista realizzata dal presentatore australiano Andrew Denton, l’atleta paralimpico Dylan Alcott, suo connazionale, ha raccontato di quando vide per la prima volta Roger Federer.

di Marco Bevilacqua

Incontrare il proprio idolo per la prima volta è sicuramente un’esperienza unica ed indimenticabile per tutti. Un’esperienza piena di simpatici aneddoti, a volte davvero bizzarri. Quello che ha raccontato Dylan Alcott, atleta paralimpico, quattro volte campione agli Australian Open, in un’intervista curata da Andrew Denton può di certo definirsi un aneddoto bizzarro. Dylan ha parlato di quello che è stato il suo primo incontro con uno dei suoi idoli, ovvero Roger Federer: “Lui mi dice: “Ciao sono Roger”, io rispondo: “Ciao sono Dylan”. Fin qui bene, ma non è tutto. Infatti, non abbiamo ancora chiarito il luogo di questo casuale incontro. Facciamo un passo indietro. “Ho giocato il mio primo Australian Open e sono entrato nello spogliatoio. Ho messo la mia borsa da tennis dentro l’armadietto, ho tirato fuori la racchetta e poi ho visto Roger, che era completamente…nudo“. Dylan ha inoltre dichiarato di non ricordare con precisione di cosa abbiano parlato i due, in quanto lui era assai impegnato a cercare di distogliere lo sguardo, distratto dalla nudità del campione svizzero. “Ho pensato fosse un modo interessante per incontrare il proprio idolo“, ha poi affermato Alcott. Considerando che sono in pochi coloro che possono dire di aver visto il proprio idolo nudo, direi che Dylan non aveva affatto tutti i torti nel definirlo “interessante”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy