Rafael Nadal: “Farò di tutto per qualificarmi alle Atp Finals. Sharapova? Basta con i giudizi affrettati”

Rafael Nadal: “Farò di tutto per qualificarmi alle Atp Finals. Sharapova? Basta con i giudizi affrettati”

Il campione maiorchino è fiducioso sulla partecipazione al Masters di fine anno: “Mi batterò nei prossimi quattro tornei, ogni vittoria è importante per accumulare punti”.

Rafa Nadal non ha voluto scherzare nel suo debutto all’ATP 500 di Pechino, dove ha distrutto l’italiano Paolo Lorenzi per 6-1, 6-1, in poco più di un’ora. Il mancino di Manacor, alla sua prima partita in singolare dalla sconfitta con Pouille agli Us Open, ha ammesso in conferenza stampa di essersi sentito molto bene e di aver espresso un grande tennis, ricco di vincenti e con pochi errori.

“OTTIME SENSAZIONI” – “Ho giocato un gran match, mi sono allenato bene in questi giorni e aver giocato bene in doppio, ieri, mi ha aiutato. Ecco perché ho chiesto di giocarlo prima. Oggi ho giocato un match molto solido, sono stato molto aggressivo col dritto. Unica pecca solo il game del 3-1 nel primo set, ma sono molto contento.”. Sembra che voglia giocare molto più vicino alla riga, sia in allenamento che in partita. Non è qualcosa di nuovo, dice Rafa: “Cerco di giocare così fin dal torneo di Montréal dell’anno scorso.” E soprattutto ha detto di avere ancora molte energie e motivazioni per perseguire l’obiettivo di partecipare, ancora una volta, al torneo riservato agli otto migliori della stagione, la Masters Cup. “Manca poco alla fine dell’anno e questa è stata una vittoria importante perché ho ottenuto punti utili per qualificarmi alle ATP Finals”, ha commentato lo spagnolo nella conferenza stampa post-partita. Ora ha quasi 400 punti di vantaggio sul ceco Tomas Berdych, che è nono nella Race.

OBIETTIVO ATP FINALS – L’allievo di Toni Nadal non ha nascosto le sue sensazioni riguardo alla possibilità di giocare la Masters Cup in un palcoscenico affascinante come la 02 Arena. “Mi rimangono solamente quattro tornei prima di terminare la stagione, speriamo che riesca a giocarne anche un quinto, le Atp Finals. Mi batterò per questo”, avverte l’iberico che, dopo Pechino, sarà impegnato nei tornei di Shanghai, Basilea e Parigi-Bercy. “La stagione non è finita e bisogna considerare che sono stato fuori due mesi e mezzo, a metà dell’anno. Ti si pongono davanti situazioni difficili, si perde il ritmo mentre i rivali continuano a giocare. E’ un grande svantaggio” ha sottolineato Nadal.

CASO SHARAPOVA – Il maiorchino, poi, è stato interrogato circa il caso Sharapova; Il 9 volte vincitore del Roland Garros preferisce non esprimersi. Ritiene che né lui né gli appassionati di tennis possano emettere un giudizio definitivo prima dell’annuncio del TAS: “Non ho tutte le informazioni possibili. Non è positivo che la gente esprima un’opinione su questo. È positivo che le persone che devono decidere su questo lo facciano nel modo giusto. Probabilmente neanche voi giornalisti sapete tutte le informazioni. Facciamo lavorare chi di dovere”.

Di Giacomo Gitti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy