WTA Stoccarda, le parole delle finaliste

WTA Stoccarda, le parole delle finaliste

Alla fine del torneo di Stoccarda, vinto da Angelique Kerber su Laura Siegemund, le due hanno tenuto le conferenze stampa di rito parlando del torneo e del loro proseguo di stagione.

Angelique Kerber ha conquistato il secondo titolo consecutivo al WTA Premier di Stoccarda, superando in finale la connazionale Laura Siegemund. Quest’ultima era partita benissimo, arrivando sul 3-0, prima di lasciare 12 dei 13 game successivi alla campionessa degli Australian Open. L’attuale numero 3 del mondo ha detto in conferenza stampa:

L’esser riuscita a difendere il titolo dello scorso anno è veramente importantissimo per me. In un certo senso è ancora meglio del primo titolo. Laura ha iniziato benissimo, ma io ho cercato di rimanere concentrata e trovare il mio gioco, è stato allora che io ho trovato il mio ritmo e il mio gioco. Dopo il primo set hanno di nuovo messo la musica ad alto volume, come negli altri giorni, e allora ho cercato di rilassarmi un momentoLa musica ed il pubblico però mi hanno anche aiutato a concentrarmi e ancora una volta ho cercato in loro l’energia per continuare il mio gioco. Questa stagione è sicuramente la mia migliore di sempre: a gennaio ho vinto il mio primo titolo a livello slam ed ora qui ho vinto il mio secondo titolo, che è molto importante per me perché ci sono tante facce che conosco, ci sono i miei amici, i miei genitori….

E’ poi arrivato il turno della sua avversaria, dimostratasi amareggiata per il risultato ottenuto: “Sono molto dispiaciuta di uscire dal torneo in questo modo, perché so che potevo giocare molto meglio. Non è per il risultato, ma per il mio gioco, però se devo essere sincera non ne avevo più fisicamente e lo sapevo che sarebbe successo dopo questa lunghissima settimanaHo sempre detto che non mi sarei mai vista giocare a tennis dopo i 30 anni, ma ora che ne ho 28 e i 30 sono dietro l’angolo penso di vedere le cose diversamente: la verità è che mi diverto e questa vita mi piace, ho senza dubbio imparato che ho la libertà di scegliere quando dire basta, ma finché mi diverto…”.

Laura Siegemund

Penso che tutto questo sia nuovo per me, ma solo per dimensione – ha continuato a spiegare la sorpresa del torneo –Dopotutto quando giocavo le finali di un $25k è assolutamente uguale: vuoi vincere, forse ti metti più pressione la settimana dopo un ottimo risultato… ma ho imparato a non mettermi pressione e a giocare liberamente e divertirmi, e non voglio che nessuno me lo porti via. Ora il mio obiettivo è rimanere con i piedi per terra, divertirmi in campo e fare un ottimo lavoro.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy