Passione Itf: quanto vale Angelica Moratelli nel 2016?

Passione Itf: quanto vale Angelica Moratelli nel 2016?

“Questa vittoria vale più del torneo vinto in sé: chi è stato con me in questi anni conosce le sofferenze, le difficoltà e le delusioni che ci sono state”. Queste le parole di Angelica Moratelli dopo il titolo vinto nell’Itf di Hammamet, in Tunisia.

Ripubblichiamo un interessante articolo del blog Il Tennis di Omar.

Questa vittoria vale più del torneo vinto in sé: chi è stato con me in questi anni conosce le sofferenze, le difficoltà e le delusioni che ci sono state. Oggi penso a loro, che mi sono stati vicini e che mi hanno incoraggiata nelle mie decisioni più difficili. Penso allo splendido staff, che mi sta accompagnando in questo lungo e ripido percorso, che ogni giorno con il sorriso mi regala emozioni e soprattutto che tutti i giorni mi sopporta… grazie!!

Queste sono state le parole di Angelica Moratelli, a seguito del suo primo titolo conquistato in Tunisia in questo avvio di stagione… Parole che dicono quanto di nuovo ci sia ora in questa Moratelli, che tutti abbiamo ripreso a seguire con grandissimo e meritatissimo interesse!

Ma rispetto a quella tennista lasciata sul finire del 2015, ben lontana dalla Top-1000… Posizione distante tantissimo rispetto al suo best-ranking marcato nel lontano 2013 a ridosso della Top-300…

Quanto vale la nuova Angelica che seguiamo oggi?

Ho letto nei giorni scorsi i commenti più svariati e interrogativi sempre piu’ frequenti a tal proposito… Proviamo allora a dare delle risposte, basandoci come sempre sui “numeri” che ci fornisce il circuito, in modo da non cadere nell’errore di esprimere giudizi troppo lusinghieri da un lato e neanche troppo sminuitivi dall’altro:

Angelica-Moratelli-Angelica torna a giocare due tornei, su una superficie a lei non particolarmente congeniale. Lo fa partendo decisamente contro pronostico, per via della classifica che le competeva a fine anno.

L’avevamo lasciata lo scorso anno, vincere un’importante partita a Ortisei contro Claudia Giovine, ma questo evidentemente poteva non bastare, dal momento che una rondine non può e non deve fare primavera

E di conseguenza, con grande sorpresa di tutti noi, che eravamo all’oscuro della sua preparazione invernale e dei suoi miglioramenti, ottiene risultati che sanno davvero di impresa!

Gioca 17 partite in due settimane, conquistando un titolo, una semifinale e due finali nel doppio!

Nel primo torneo estromette due importanti teste di serie, candidate ad arrivare anche forse in finale, come la Ece (3) e la Kennel (6). Ma elimina anche la francese Ponchet, capace a sua volta di estromettere dal torneo la tds 1 Evtimova, 359 Wta.

Nel secondo torneo estromette altre due teste di serie. La Bacquie (7) e poi di nuovo la Ece (4)…  Quindi non raccoglie risultati a volte un po’ fortuiti, ma se li conquista realmente! Arriva in semifinale a giocarsela contro la connazionale Grymalska, tennista di livello ampiamente entro la Top-400 come minimo… che poi vincerà il titolo, ad avvalorare ancor piu’ la partita di Angelica. Per cui sotto l’aspetto dei risultati, possiamo già collocare teoricamente Angelica a ridosso della Top-400, se non addirittura dentro anche se di poco!

Ma un altro elemento non sempre facilmente considerato, è quello che ci indica il numero dei punti acquisito, in ottica fine stagione: 16 punti in due tornei, equivalgono ad una media di 8 punti. Se Angelica riuscisse da qui a fine anno a portare a termine questa media, per quello che riguarda altri 14 tornei, cosa fattibilissima se il suo staff sceglierà bene quali tornei giocare… Angelica a fine anno si troverebbe ad aver incamerato un bottino di punti valido per il suo Best 16, pari a 128 (8×16)… Traduciamo questo numero in posizione di classifica e scopriamo che, 128 punti equivalgono attualmente alla posizione 320 del ranking!

Quindi Angelica oggi esprime già un tennis che, se confermato nei prossimi mesi, vale già circa il suo precedente Best Ranking marcato a quota 318! Ma noi ci accontentiamo della Top-400…Se poi aggiungiamo il fatto che è solo poco piu’ che 21enne, quindi con ampi margini di miglioramento, possiamo pensare seriamente al suo nome, come uno dei possibili protagonisti della scena internazionale, almeno per quanto riguarda il tennis di secondo livello. Se poi Angelica saprà spingersi oltre, mettendosi per sempre dietro le spalle i problemi fisici che l’hanno tormentata in questi anni, crescendo ulteriormete a livello tecnico, allora si potrebbe parlare anche di ricambio generazionale.

Ma come sempre, fermiamoci a quello che si vede già, senza indurre inutili pressioni psicologiche!

Oggi vale già una posizione entro le prime 400 al mondo e questo, è un dato di fatto!

Nel frattempo ritroveremo la Moratelli ampiamente entro la Top-800 fra 7 giorni e già questo è motivo di orgoglio per se stessa, anche se, l’appetito vien mangiando

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy