La giornata tipo di Roger Federer

La giornata tipo di Roger Federer

Roger Federer e il tennis: un rapporto indissolubile, come quello con i suoi tifosi. Ecco dunque la giornata tipo di Sua Maestà Roger, con il dovuto rispetto che un campione merita e la presenza di un personaggio conosciuto

Roger Federer gioca a tennis. Roger Federer è il tennis.
Volendo, si potrebbe riassumere tutto così, ma Roger forse, per alcuni, è anche più del solo tennis.
In ogni caso, scopriamo la sua giornata tipo…

3:15 Roger si sveglia, a causa del pianto di uno dei bambini

3:45 Roger, appena riaddormentatosi, si risveglia a causa ancora di uno dei suoi figli

4:50 Una volta che pensava di poter dormire, una delle sue figlie chiama il padre: “Papà, ho avuto un incubo… Quel cattivo spagnolo coi tic veniva qui!” Roger le risponde di stare tranquilla, che era solo un incubo.

figli orger

4:55 Roger chiama la sorveglianza e ordina un controllo più accurato contro ladri e spagnoli

6:00 Altra sveglia dettata da uno dei figli, stavolta Roger, innervosito, porta da bere a una delle sue bambine

7:00 Canta il gallo e Roger, tra sé e sé, si domanda: “Ma mia moglie deve farne due per colpo ogni volta?!?”

8:00 Colazione leggera per non appesantirsi per l’allenamento

9:00 Sessione di allenamento mattutina, 100 colpi, 101 righe

10:30 Seconda sessione di allenamento, stavolta a porte aperte.

10:35 Il parroco di Basilea ha deciso di celebrare la messa nel luogo dove Dio è apparso l’ultima volta: vicino al campo di allenamento di Federer.

12:00 Pranzo leggero, l’età si fa sentire

14:00 Roger trova nella posta un buono per un centro benessere e lifting facciale: “Mirkaaaaaaa, c’è posta per te!”

mirka

15:30 Torneo di briscola al centro anziani di Basilea

17:00 Decine di anziani scappano con l’esaurimento nervoso… sembra sia colpa di un certo Roger che non riesce a non vincere…

18:00 Serata a cena con Wawrinka, poi casa del numero 2 svizzero e Play Station

21:00 Dopo i primi turni del torneo alla Play Station, la finale è tra i due. Vince Roger 60 60 60

21:20 Sembra che un matto con la barba incolta e un po’ di pancetta stia rincorrendo un anziano signore coi capelli scuri e una maglia marchiata RF. “Bastardo, almeno un gioco potevi farmelo fare” continua a urlare quello più robusto, mentre il primo sembra sempre vicino a tirare gli ultimi, ma non si fa riprendere.

22:00 Fermato il pazzo, che viene messo in stato di fermo. Accasatosi nella cella per passare la notte, nota il numero sulla porta 222. “Non è possibile, non è possibile, non è possibile…” continua a ripetere il povero Stan

23:00 Tornato a Basilea, Roger sta per addormentarsi, non prima di aver contato tutte le volte che gli addetti ai lavori lo avevano dato per finito… Roger già sa che sarà una notte insonne… Ma due risate fanno sempre comodo…

roger faccia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy