Laver Cup, Team Europa favorito sul Resto del mondo. Presenti Federer e Djokovic. Out Del Potro

Laver Cup, Team Europa favorito sul Resto del mondo. Presenti Federer e Djokovic. Out Del Potro

Si comincia domani a Chicago. A rappresentare l’Europa, orfana di Nadal, ecco la coppia da sogno Federer-Djokovic. Il resto del mondo, che dovrà fare a meno di Del Potro, potrà contare sulla potenza di Anderson e Isner.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

La Laver Cup è ormai giunta alla seconda edizione. Chicago è pronta per diventare la capitale del tennis per un weekend che si preannuncia già spettacolare e infuocato. Da venerdì 21 settembre a domenica 23 presso lo United Center, casa dei Bulls, andrà in scena la competizione, che tanto successo ha riscosso lo scorso anno, intitolata al campione australiano.

A capitanare le due selezioni ecco Bjorn Borg, undici volte campione Slam, che potrà contare sulle punte di diamante Federer e Djokovic e John McEnroe, istrionico statunitense ex numero uno del mondo e vincitore di sette titoli Major. Il Team Europa è pronto a schierare i suoi uomini migliori, eccezion fatta per Nadal che salterà anche i prestigiosi appuntamenti di Pechino e Shaghai, con Federer, già vincitore a Melbourne quest’anno, e Djokovic, dominatore indiscusso della seconda parte di stagione. Zverev, Goffin e Dimitrov gli altri tre top 10 sui quali potrà fare affidamento il capitano svedese. A completare una squadra da sogno anche Edmund, numero 16 del mondo, e Chardy, che vestirà i panni di riserva. Meno altisonante e mediatico il Team World, che oltre ai due big Anderson e Isner, reduci dalla miglior stagione in carriera, presenterà anche Schwartzman, Sock, Kyrgios e Tiafoe, con quest’ultimo chiamato a sostituire in extremis Juan Martin Del Potro, reduce dalla cavalcata newyorchese e necessitante di qualche settimana di riposo. Il cileno Jarry ricoprirà il ruolo di riserva, qualora uno dei titolari dovesse dare forfait.

Occhio al regolamento. La formula della manifestazione prevede tre giorni di match, con tre singolari e un doppio per giornata, più un doppio decisivo in caso di parità. Ecco la novità rispetto alla scorsa edizione: ogni giocatore disputerà minimo un singolare, anzichè due, nella tre giorni del torneo, in modo da dare spazio a tutti (almeno quattro dovranno disputare i doppi, e una stessa coppia non potrà disputare più di un match). Ogni incontro vinto darà alla squadra 1 punto venerdì, 2 sabato e 3 domenica, rimanendo così aperta sino alla fine l’assegnazione del trofeo. Vincerà la prima squadra capace di arrivare a quota 13 punti su un totale di 24. Se si dovesse arrivare al 12-12 al termine degli incontri di domenica, sarà disputato un quinto match, un doppio overtime decisivo, per determinare la selezione vincitrice della seconda Laver Cup.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Viviana Colnaghi - 4 settimane fa

    Manca il migliore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Loredana Bergomi - 4 settimane fa

    Si potrà seguire su qualche TV?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Valter Vogliotti - 4 settimane fa

    Djokovic da solo basta e avanza x strapazzare gli altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giuliana Cau - 4 settimane fa

    Il più bello? Grigor Dimitrov senza se e senza ma 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Perri - 4 settimane fa

      Giuliana Zverev e Federer quelli peggio conciati con la camicia ipersbottonata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giuliana Cau - 4 settimane fa

      Marco meno male che non hanno un torace alla Lucio Dalla, sennò vedevi come se l’abbottonavano 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Marco Perri - 4 settimane fa

      Zverev ha un torace da sollevatore di polemiche

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco Perri - 4 settimane fa

    La parodia della Ryder Cup

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Carmelo Lanza - 4 settimane fa

    Team rogerrrrrrr Federer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Branka Gencic - 4 settimane fa

    Mi pare che,più bel nella foto … è Borg! 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Branka Gencic - 4 settimane fa

      ps /

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luca Carboni - 4 settimane fa

      Branka Gencic inarrivabile.
      È l’Highlander

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Branka Gencic - 4 settimane fa

      Luca Carboni … sono da Srbia,e certo,per me Novak è per sempre piùùùùùù …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Luca Carboni - 4 settimane fa

      Branka Gencic Non scherziamo proprio.
      Djokovic – come Federer e Nadal – sono dei fuoriclasse.
      Bjorn Borg un dio sceso in terra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Branka Gencic - 4 settimane fa

      Sì,ma ora,sono altri tempi … anche per me lui era un GRANDE,& ha rimasto … ho tanti anni,e ho avuto la possibiltà guardare …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Nadia Zanasi - 4 settimane fa

    Senza Rafa non sarà la stessa cosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy