ATP Amburgo, successo in tre set di Leonardo Mayer

ATP Amburgo, successo in tre set di Leonardo Mayer

Leonardo Mayer si aggiudica per la seconda volta in carriera il torneo di Amburgo battendo Florian Mayer. L’argentino dalla prossima settimana sarà di nuovo in top 50

Leonardo Mayer è, senza dubbio, l’uomo copertina di giornata. Da n.138, dopo essere stato eliminato al turno decisivo di qualificazione dal giovanissimo Molleker, e poi ripescato grazie al forfait di Klizan, l’argentino torna al successo in un ATP e lo fa bissando l’unico trionfo ottenuto proprio ad Amburgo nel 2014. Vittoria meritata soprattutto perchè il tennista di Corrientes è reduce da una stagione decisamente complicata, complice anche qualche acciacco di troppo che ha impedito all’argentino di esprimersi sugli standard del 2015, anno del suo best ranking.

Inizio partita molto equlibrato che ha visto l’argentino particolarmente centrato al servizio. E’ Florian Mayer ad avvertire per primo la tensione facendosi strappare il turno di battuta dall’avversario, bravo ad approfittare della poca lucidità del teutonico. Nel settimo gioco del primo set l’argentino non riesce a confermare il break ottenuto e cede il servizio a 0. Alla fine, nel momento clou del parziale, il tedesco depone le armi e si fa sorprendere da un reattivo Leonardo Mayer, che si aggiudica la prima contesa con il punteggio di 6-4.

Il secondo set appare decisamente più incerto ed aperto ad ogni esito. Entrambi i giocatori giocano con più accortezza, non concedendo alcuna chance di break fino al sesto gioco, quando Florian Mayer ne deve annullare ben sei. Pericolo scampato per il tennista di Bayreuth, che con autorevolezza scongiura la perdita di un game di servizio che avrebbe potuto sancire la fine anticipata dell’incontro. Nel nono gioco stavolta è Leonardo a traballare con la prima di servizio concedendo due sanguinose palle break al tedesco, che le sfrutta a dovere trascinando le velleità al terzo e decisivo set.

Ancora qualche difficoltà di troppo al servizio per Florian Mayer che si vede costretto a fronteggiare la prima, pericolosa, palla break del set, ben annullata. Ma è sempre lui a cedere per primo nei momenti cruciali dell’incontro, quando nell’ottavo gioco, alla prima occasione, si fa sorprendere dall’argentino, che si porta a servire per il match. Leonardo Mayer chiude a 30 il suo turno di servizio e, per la seconda volta in carriera, si laurea campione di Amburgo. Da lunedì il tennista di Corrientes salirà al n. 49 del mondo.

L. Mayer b. F. Mayer 6-4 4-6 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy