ATP Finals, day 4: aprono il programma Dimitrov e Goffin. In serata esordio di Pablo Carreno Busta

ATP Finals, day 4: aprono il programma Dimitrov e Goffin. In serata esordio di Pablo Carreno Busta

Il pomeriggio londinese si apre con Dimitrov-Goffin. Sfida dentro o fuori tra Thiem e Carreno Busta che ha preso il posto dell’acciaccato Nadal. Big match di doppio tra i Bryan e Kubot-Melo.

Quarta giornata delle ATP Finals 2017, torneo che chiude la stagione del grande tennis e che nominerà il Maestro di questa incredibile annata. In campo il gruppo Pete Sampras, che vedrà il suo clou nel primo pomeriggio, quando si sfideranno Grigor Dimitrov e David Goffin, vincitori all’esordio. Alle 21, atteso il debutto di Pablo Carreno Busta, chiamato a sostituire Rafa Nadal, che se la verà con Dominic Thiem.

DIMITROV-GOFFIN – Nel gruppo Pete Sampras, orfano dell’acciaccato Nadal, si affrontano due giocatori che all’esordio hanno ben figurato nei rispettivi match. Il bulgaro ha sconfitto in un match spattacolare e ricco di colpi di scena Thiem, mentre il belga, atteso la prossima settimana dall’appuntamento fondamentale della finale di Davis con la sua Nazionale, ha compiuto l’impresa dell’anno battendo nel match d’esordio Rafa Nadal, che seppur zoppicante resta sempre il numero uno del mondo. Sono quattro i precedenti tra i due, tutti sul cemento, con Dimitrov che conduce 3-1, anche se l’ultimo successo è del belga (6-4, 1-6, 6-3 ai quarti di Rotterdam 2017). Il 26enne di Haskovo si era imposto per la prima volta ai sedicesimi degli US Open 2014 con i parziali di 0-6, 6-3, 6-4, 6-1. In seguito altre due affermazioni bulgare, tutte in questa stagione: 6-3, 6-2, 6-4 ai quarti degli Australian Open e 7-5, 6-4 nella finale del torneo casalingo di Sofia. Dimitrov si qualifica per la semifinale battendo Goffin con qualsiasi punteggio, mentre il belga è sicuro di staccare il pass in caso di vittoria per 2-0. In caso di successo per 2-1, il tennista di Liegi deve sperare che Carreno Busta sconfigga in serata Dominic Thiem.

THIEM-CARRENO BUSTA – Da una decina di giorni, Pablo Carreno Busta assisteva dalla televisione all’eliminazione di tutti i suoi rivali. Quando Jack Sock gli ha strappato l’ultimo pass per Londra, lo spagnolo aveva ammesso con grande onestà che sperava di vedere il connazionale Nadal in campo alle Finals. Il numero uno del mondo ci ha provato, ha lottato ma poi ha mollato dopo il ko in tre set con Goffin, permettendo al tennista di Gijon di prendere parte per la prima volta in carriera all’appuntamento forse più atteso dell’anno. Carreno Busta è reduce da una stagione di altissimo livello: semifinale di Indian Wells e New York, passando per i quarti di Parigi, fino all’ingresso nella Top 10 del ranking ATP e alla chiamata alle Finals. Contro Thiem, è un spareggio per tenere ancora vivo il sogno semifinale. Sono quattro i precedenti, tutti a favore dell’austriaco, di cui però solo uno sul cemento (US Open 2016, vittoria 1-6, 6-4, 6-4, 7-5). Gli altri tre scontri si sono disputati sulla terra battuta, terreno di caccia di Thiem, che si è imposto ai quarti di Gstaad 2015 (6-4, 3-6, 6-2), ai sedicesimi di Buenos Aires 2016 (6-0, 3-6, 6-3) e in finale a Rio de Janeiro 2017 (7-5, 6-4).

In doppio, alle 13, di scena il big match tra Bob e Mike Bryan opposti alla coppia n.1 del seeding Kubot-Melo. Entrambe le coppie hanno vinto i rispettivi match d’esordio e si giocheranno la prima piazza del gruppo Woodbridge/Woodforde. Nel tardo pomeriggio, invece, spazio allo spareggio dentro o fuori tra Murray-Soares e Dodig-Granollers Pujol.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy