Carlos Moya: “Rafa in campo a 40 anni? Non mi stupirei…”

Carlos Moya: “Rafa in campo a 40 anni? Non mi stupirei…”

Alla vigilia della stagione su terra rossa, il coach di Nadal lascia alcune dichiarazioni al Corriere della Sera riguardo il futuro del maiorchino.

di Alessandro Leva

Nonostante l’assenza dai campi di gioco dagli Australian Open, questa settimana ha regalato un’importante novità a Rafa Nadal, ossia il ritorno al numero 1 del ranking dopo la sconfitta al primo turno di Federer per mano di Kokkinakis. Il maiorchino, ancora ai box da Melbourne, sebbene abbia tentato di rientrare nel torneo di Acapulco, si sta preparando alla stagione su terra rossa, che culmina con il suo grande obiettivo: il Roland Garros.

Carlos Moya, allenatore del tennista di Manacor, ha rilasciato al Corriere della Sera importanti spunti sulla condizione attuale di Nadal. “Si sta allenando” – afferma l’ex numero 1 del mondo – “anche se risente ancora dell’infortunio di Melbourne. Fino al giorno prima del suo esordio ad Acapulco, stava benissimo. Non sappiamo se sia stata una ricaduta o un male cronico, ma di sicuro gli infortuni sono la peggiore sconfitta per un tennista”.

nadal-moya

Nadal non è nuovo a infortuni che lo tengono fuori dal campo per molto tempo, ma la sua grande forza è quella di essere riuscito a tornare sempre più forte di prima. Anche Moya lo sa, ma con l’avanzare dell’età, bisogna prendere maggiori precauzioni. “Dobbiamo trovare un equilibrio: meno ore in campo, ma con più qualità” – spiega il vincitore del Roland Garros 1998 – “Federer, fino a ieri, era numero 1, a 37 anni, Rafa lo sarà a 31… non è male! Ai miei tempi, si erano già ritirati tutti! Vederli ancora in campo a 40 anni non mi stupirebbe.

Eh sì, il tennis è cambiato in tutto dai tempi di Moya. “Non ci sono più gli specialisti” – prosegue – “Il livello è più alto, ora se non rispondi da fenomeno sei morto. L’unica cosa che non cambia sono Federer e Nadal al vertice.” Rafa non smette di sorprendere nemmeno il suo coach: “Ha 31 anni e ha vinto tutto, ma vuole continuare a migliorarsi. Questa è la sua vera forza“.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Penelope Roy - 6 mesi fa

    Vedo bava verde che scende dalle vostre bocche!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Matteo Agricoli - 6 mesi fa

    Rafa ha già espresso, in passato, la sua intenzione di smettere a 35 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Massimiliano Segalini - 6 mesi fa

    Sul campo di bocce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sara Lascala - 6 mesi fa

    X un attimo ho creduto fosse un selfie con Cracco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabio Remus - 6 mesi fa

    A Moya meno sangria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Antonio Sanna - 6 mesi fa

    Magari come giudice di linea, è sempre stato più che discreto nelle chiamate dell’Occhio di Falco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antonio Quarta - 6 mesi fa

    Certo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mirco Ferrari - 6 mesi fa

    Sarebbe bello vederlo fino a 40 anni x noi suoi tifosi…ma me dubito che ci riesca….il suo tennis e’ troppo fisico…mi auguro di vederlo almemo fino a 35…sarei gia contento….vamos Rafa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Valcamonico Giuseppe - 6 mesi fa

      Tranquillo ha la pillolina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Sasso Maria - 6 mesi fa

    a fare cosa ??????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lorena Pansini - 6 mesi fa

      Fatti i fatti tuoi!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ne dubito fortemente con il suo tennis e i suoi continui acciacchi fisici

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy