Djokovic sul ritiro di Murray: “Andy leggenda di questo sport. Fa male vederlo così”

Djokovic sul ritiro di Murray: “Andy leggenda di questo sport. Fa male vederlo così”

Il tennista serbo, prossimo all’esordio agli Australian Open, si sofferma sul ritiro di Murray, sottolineando la grandezza dell’ex numero uno del mondo sia in campo che fuori.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Novak Djokovic, ormai prossimo all’esordio a Melbourne, in occasione di una conferenza stampa ha affrontato il discusso tema relativo al ritiro di Andy Murray, esprimendo dispiacere per l’abbandono alle competizioni di un tennista, che il serbo ha definito “leggenda del nostro sport e persona amichevole fuori dal campo“.

L’attuale numero uno del mondo, tra i tanti argomenti trattati dinanzi agli addetti ai lavori, si è soffermato sull’annuncio del tennista britannico che ha scosso colleghi e appassionati: “Andy è un grande del tennis. Ha vinto tanto, tra cui tornei dello Slam e Ori olimpici. Si tratta di un ragazzo molto rispettato in spogliatoio, una persona amichevole e gentile. È stato difficile vederlo così triste in conferenza, come nell’ultimo periodo in campo. Questa notizia ha toccato profondamente tutti noi, posso solo augurargli un futuro più sereno dal punto di vista fisico“.

Nonostante non avesse notato nulla di strano, è stato proprio il tennista di Belgrado ad essersi allenato con lo scozzese poche ore prima della nota conferenza stampa di venerdì: “Non ho notato niente di preoccupante, ma è chiaro che tutti eravamo a conoscenza delle sue condizioni. Ci conosciamo da ragazzini, so quanto il suo tennis possa essere dispendioso sul piano atletico. La lesione all’anca è un infortunio molto serio, uno dei peggiori che possa capitare ad un tennista. In questi casi è fondamentale affidarsi ad uno staff medico serio e leale“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy