Dominic Thiem: “La sconfitta contro Del Potro pesa ancora, non sto giocando sufficientemente bene”

Dominic Thiem: “La sconfitta contro Del Potro pesa ancora, non sto giocando sufficientemente bene”

L’austriaco in una recente intervista ha analizzato il suo finale di stagione, non dei migliori, con poche partite vinte e tante eliminazioni al primo turno. Ciò nonostante è riuscito comunque a qualificarsi alle Finals di Londra per il secondo anno consecutivo, centrando di fatto l’obiettivo principale.

Commenta per primo!

Dominic Thiem sarà uno degli 8 tennisti che prenderà parte alle ATP Finals di Londra, in programma dal 12 al 19 Novembre alla O2 Arena. Qualificazione conquistata maggiormente grazie ai successi ottenuti su terra rossa, i quali gli hanno permesso di guadagnare molti punti in classifica e strappare il pass per il torneo anzitempo. Però il livello di gioco espresso dall’austriaco non è dei migliori, egli stesso si è mostrato scontento delle ultime prestazione, dovute anche ad un piccolo problema fisico.

GLI US OPEN – Il nativo di Bad Gastein è uscito al quarto turno degli Us Open per mano dell’argentino Juan Martin Del Potro, in una partita in cui Thiem sembrava poter vincere agevolmente, invece dopo aver sprecato due match point ha ceduto sotto i colpi del gigante di Tandil. Una sconfitta che fa ancora male come rivelato da lui in una recente intervista: “La sconfitta contro del Potro non ha aiutato, mi sarebbe piaciuto vincere quella partita, Dopo di ciò, ho fatto fatica. Le superfici sono state veloci e le cose si sono complicate per me. Ho cercato di migliorare senza riuscirci. Rimane un altro grande torneo quest’anno e il prossimo anno c’è un’altra possibilità.”

ULTIME PRESTAZIONI – L’austriaco ha speso qualche parola anche riguardo i suoi ultimi risultati, non proprio esaltanti in vista delle Finals: “Ho un nuovo best ranking ma se avessi iniziato l’anno come l’ho terminato, direi che è una me***… Non posso aspettarmi più di questo al momento. Non sto giocando sufficientemente bene per vincere due partite di fila in un torneo come questo.” Intanto il suo coach, Gunter Bresnik parla anche di qualche problemino fisico: “Dominic ha una ferita aperta tra il quarto e il quinto dito di entrambi i piedi, che lo ha condizionato in modo significativo, A Dominic non piace parlare di queste cose, cerca di gestirle in modo silenzioso.”

LE FINALS – Già arrivato a Londra per preparare al meglio l’ultimo torneo stagionale, Thiem ha parlato della qualificazioni e delle condizioni di gioco: “Lo scorso anno speravo di fare tante cose una volta qualificatomi a Londra, ed essere di nuovo qui è già un grande risultato che mi permette di giocare più rilassato.ndubbiamente il cemento indoor non è la mia superficie migliore. Sto ancora facendo fatica, ma ogni settimana c’è una nuova possibilità e darò il massimo.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy