Federer è il Re dei tie-break. McEnroe: “Può vincere ancora due Wimbledon”

Federer è il Re dei tie-break. McEnroe: “Può vincere ancora due Wimbledon”

Non è Isner, né Sampras. Né Roddick o Ivansevic. Quando si parla di tie-break, è Federer ad essere in testa a tutte le classifiche, sia che si tratti di percentuali che di numeri assoluti. E secondo John, le vittorie Slam dello svizzero non sono ancora finite.

È una partita dentro la partita. Il tiebreak, la sudden death con cui si decide un set o un match, è molto probabilmente il momento più emozionante e più delicato di un incontro di tennis. Saperlo giocare bene non è da tutti. I tennisti dotati di una grande servizio sono ovviamente i favoriti in questa situazione di punteggio, ma a volte ciò non basta: bisogna saperlo fare al meglio sotto pressione. E se la si mette su questi termini, il migliore di tutti i tempi è Roger Federer.

Secondo il sito web “Tie Break Tens”, lo svizzero conduce infatti tutte e due le classifiche che il portale redige: sia quella dell’anno corrente che quella storica. Roger è il giocatore che ha disputato più tie-break, quello che ne ha vinti di più e quello con la più alta percentuale di successi di sempre.

In questo speciale ranking, altri due dei “Fab Four” appaiono accanto a Roger tra i primi 5: Novak Djokovic (3°), con il 63,70% (218-124) di TB vinti ed Andy Murray (4°), con il 63,20% (192-112). Tra loro ed il vertice c’è poi il grande Arthur Ashe. L’americano, con il 64,9% di tie-break vinti, è molto vicino a Federer in quanto a percentuali. Lo svizzero però, che conduce la classifica con il 65% di vittorie, in tutta la sua carriera ne ha vinti 413 e persi 222.

A seguire, ci sono i grandi “bombardieri” americani come Pete Sampras (6°), John Isner (7°) ed Andy Roddick (8°). Tra i giocatori in attività, Milos Raonic è al 12° posto e Rafael Nadal al 13° (60.8%) con un record di 211-136.

Se consideriamo solo l’anno in corso, Federer è addirittura riuscito a migliorare le sue percentuali, con un record di 18 vittorie e 7 sconfitte (72%), a sottolineare ancora di più l’incredibile stagione che sta vivendo.

Incredibile stagione che non si è ancora conclusa, ed anzi, sta entrando proprio in questi giorni nel vivo dello sprint finale che potrebbe riservare ulteriori sorprese nella lotta al vertice.

Federer-McEnroe

Proprio su questo argomento si è pronunciato John McEnroe. “Credo che Rafa sia il favorito per chiudere l’anno al primo posto”, ha detto l’americano. “In primo luogo perché ha già un buon vantaggio di punti, poi perché non si sa quanto Roger giocherà effettivamente da qui a novembre. Tutto è possibile, ma Nadal ha più possibilità di essere al vertice dopo il Master.

Ma per McEnroe ciò non significa che Nadal possa facilmente raggiungere Federer per numero di Slam vinti, anzi. “Non so, non avrei mai pensato che vincessero due Slam a testa quest’anno. Forse al Roland Garros, sui 5 set, Rafa potrà vincere ancora un paio di volte, ma credo che lo possa fare anche Roger a Wimbledon”.

 


Fonte: puntodebreak.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy