Fognini rivela: “Ora è più costoso viaggiare. Vita da tennista bella ma dura”

Fognini rivela: “Ora è più costoso viaggiare. Vita da tennista bella ma dura”

Il tennista azzurro spiega come la paternità sta influenzando la sua carriera analizzando problematiche logistiche e obiettivi.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Fabio Fognini, n. 1 d’Italia e attualmente impegnato al Miami Open, ha spiegato in un’intervista rilasciata al portale TennisNews come la paternità sta influenzando la sua carriera e ha rivelato alcuni aspetti delle trasferte che abitualmente è costretto a sostenere.

Sto bene, se continuo ad essere in forma e la mia testa mi sostiene continuerò ancora per molto tempo“, ammette il tennista ligure. “Tutto dipenderà da eventuali infortuni e molti altri aspetti. Ho bisogno di tenere la mente libera e divertirmi“.

Il cambiamento più importante è arrivato un anno fa con la nascita del piccolo Federico, primogenito nato dalla moglie Flavia Pennetta, ex campionessa Us Open. “Sono cambiate molte cose negli ultimi mesi, in meglio ovviamente. Flavia mi accompagna spesso in giro per il mondo, altrimenti non so come farei. Per fortuna viviamo in Europa e riusciamo a gestire abbastanza bene le trasferte e gli spostamenti, anche se non sempre è facile. Il tennis è uno sport difficile, ogni settimana siamo su un aereo, cambiamo hotel, continui jet-lag, superfici diverse. È una vita bella, ma molto dura. I costi dei viaggi sono aumentati con Federico, già prima era complicato, adesso lo è un po’ di più. L’importante è divertirsi, anche se uscire di casa presenta costi maggiori in questo momento“.

Fognini si sofferma poi sugli obiettivi di questa stagione: “Sono arrivato al numero 13 in singolare e sono stato in top 10 di doppio. Sto cercando di migliorare quanto di buono fatto, non è semplice, ma si lavora per questo. La gente a volte non capisce che mille cose possono accadere prima di un match, le prestazioni dipendono da tanti fattori. Non so se finirò la stagione al n. 12 o al n. 70, ciò che conta è vincere più partite possibili. I numeri li lascio a quelle persone che guardano lo sport non riuscendo a capire che oggi tutti i giocatori sono competitivi e devi essere sempre al top per raggiungere risultati importanti“.

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giò Javier De Musis - 6 mesi fa

    Sì, davvero dura la sua vita. Immagino quanto abbia dovuto lavorare per pagarsi le prime lezioni di tennis.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giuliana Cau - 6 mesi fa

    Tranquillo Fabio che la vita degli operai sottopagati è peggiore e non di poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Stefania Lubino - 6 mesi fa

    Ma parlava di organizzarsi con i viaggi, non di soldi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Matteo Cavallera - 6 mesi fa

    Forse voleva dire che è più costoso non a livello economico…è stato frainteso…facci sognare pazzo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Silvia Manzon - 6 mesi fa

    Povero Fognini con una decina di milioni di euro guadagnati ha difficoltà a portarsi in viaggio baby e moglie …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pasquale Salerno - 6 mesi fa

    Dovessi vedè fare il metalmeccanico in fabbrica… ma è possibile che questo ogni 2 parole dice 3 stronzate? Mah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Riccardo Pinardi - 6 mesi fa

    I soldi non ti mancano Fogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Carla Miracca - 6 mesi fa

    Scusate, ma ha solo detto che è più costoso viaggiare. Mica che fa la fame!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Livio Chiametti - 6 mesi fa

    poverino, non arriva a fine mese :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Claudio Ragnini - 6 mesi fa

    Cia coglion

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Francesca Montalto - 6 mesi fa

    Mannaggia non ho il suo indirizzo, altrimenti gli avrei mandato i pannolini per il figlio. Non vorrei finisse a far la fila alla Caritas. Ma stai zitto va, che a quei poveri vigili del fuoco morti, lo Stato riconoscerà per il decesso ben 3.400 euro…..neanche il funerale ci pagano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Enzo Orlando - 6 mesi fa

    Assurdo quello che dice

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Massimiliano Mancini - 6 mesi fa

    A riguardo del passaggio sui numeri, nel tennis i numeri sono tutto, piu’ vinci e arrivi in alto e piu’ sei ricordato, anzi avvolte cade nel dimenticatoio anche chi ha vinto tanto figuriamoci chi ha vinto poco come Fognini. In ogni caso puo’ ancora dire la sua magari al Roland Garros anche se sono molto scettico..spero mi smentisca..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Andrea Mennilli - 6 mesi fa

    Dai che qualche spicciolo lo guadagni, senza contare le combine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Michel Stojkovic - 6 mesi fa

    Ma stai zitto Fabio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Francesco Lionetti - 6 mesi fa

    Dammi la postepay che ti ci metto 10 euro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Cristina Piano - 6 mesi fa

    La paternità una cosa doveva cambiare, quella testa di

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco Agresta - 6 mesi fa

      Ora partono con la stronzata “ma tu che hai vinto? Cosa sai fare con la racchetta?”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Andrea Varriano - 6 mesi fa

    Lui ha guadagnato abbastanza ma tanti tennisti di livello medio basso guadagnano davvero poco al netto delle spese

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Antonio Di Giovanni - 6 mesi fa

    Costoso? Se acquistasse un aereo per ogni viaggio potrei capirlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Massimo Mangiarotti - 6 mesi fa

    Basta vincere di più e assumere una baby sitter.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Cristina Crismaruc - 6 mesi fa

    Poverino…….secondo me dovremmo fare una colletta……non so come non si vergogna a dire certe cose……..meglio che sta zitto……farebbe più bella figura……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Rosa Abbati - 6 mesi fa

    Impara a giocare e a tenere la bocca chiusa , così eviti le multe e squalifiche !!!!! Non diciamo eresie per favore .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Cristiano Zatini - 6 mesi fa

    Fine la carriera a 35 anni…non può stare senza far niente se spende 30.000 euro l’anno in 300 anni li ha finiti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rosella Rossa Rosa - 6 mesi fa

      Cominciamo a fare colletta !!?? Nn posso donare molto ma vabbè !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Mirko Aschiero - 6 mesi fa

    Ha detto giusto! Ogni settimana sei su un aereo, giri il mondo e per quanto certamente non faccia la fame un tennista ha più spese di un calciatore sicuramente… Poi ripeto di certo non finirà sotto un ponte per mancanza di denaro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Alessandro Ongaro - 6 mesi fa

    9 milioni solo di montepremi vinti in carriera senza contare gli sponsor. Dai Fabio sono un tuo ammiratore, ma a volte stare zitti è meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cristina Piano - 6 mesi fa

      E non dimenticarti delle entrate della moglie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Fausto Achilli - 6 mesi fa

    Ecco stattene a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy