Hewitt su De Minaur: “Mi rivedo in lui. La potenza da fondo e lo spirito di sacrificio le sue armi migliori”

Hewitt su De Minaur: “Mi rivedo in lui. La potenza da fondo e lo spirito di sacrificio le sue armi migliori”

L’ex numero uno del mondo fa il punto sulla crescita del giovane connazionale De Minaur, il cui stile di gioco sembra sempre più vicino a quello di Hewitt.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Lleyton Hewitt, mentore e consulente tecnico di De Minaur, ha un rapporto molto stretto con il finalista delle Atp NextGen Finals e in una recente intervista rilasciata al quotidiano australiano The Age si è espresso in merito al livello di crescita del 19enne fino a trovare dei punti in comune con il suo stile di gioco.

L’ex numero uno del mondo, ritiratosi in singolare da ormai tre anni, spende parole d’elogio per il suo pupillo, reduce da una brillante stagione che lo ha visto scalare circa 170 posizioni in classifica: “Il suo carattere quando gioca è davvero ottimo, ha buon timing sui colpi e lo abbiamo visto battere tanti giocatori sfruttando queste qualità. Ha bisogno di mettere su massa muscolare, ci stiamo lavorando, ma sappiamo che ha grandi margini di miglioramento. Sarà un processo naturale, ma siamo consapevoli che spetta a noi accelerare il tutto“.

Il 37enne di Adelaide, già vincitore di due Slam, riesce perfino a mettere in evidenza alcuni punti di contatto con lo stile di gioco dell’attuale n. 31 del mondo: “Mi rivedo un po’ in Alex, devo ammetterlo. Probabilmente la somiglianza più importante è lo spirito di sacrificio, il fatto di essere disposto a fare qualsiasi cosa. Collaborare con lui è facile, riesce ad assorbire ogni consiglio, è un ragazzo semplice e sveglio, ha una mente aperta e ciò gli permette di lavorare con serenità“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy