I fratelli Bryan salutano la Davis

I fratelli Bryan salutano la Davis

Dopo il forfait ai giochi di Rio, i fratelli Bryan, abbandonano il team americano di coppa Davis. Che sia l’inizio della fine della loro incredibile carriera?

Commenta per primo!

Dalla loro pagina facebook i più famosi gemelli del tennis ufficializzano il loro abbandono del team americano di Coppa Davis: “Mike ed io vorremmo formalmente annunciare la nostra uscita dal team americano di Coppa Davis.” Scrive Bob sulle pagine del noto social network. Professionisti dal 1995, a 38 anni compiuti da un pezzo, i Bryan hanno vinto qualcosa come oltre 100 titoli i carriera. Sedici tornei del grande Slam, trentacinque Masters 1000, quattro Finals, un oro olimpico ed una Davis eppure dal 2013 non vincono un titolo!  Oggi l’USTA sta investendo parecchio sul tennis e sui giovani. Ma, nonostante questo, i Bryan potrebbero essere ancora un punto sicuro del team di Davis americano. I due gemelli rappresentano il doppio più vincente della storia americana con 24 vittorie e appena cinque sconfitte.

Ma i grandi campioni, anche se con enormi sacrifici e rimpianti sanno sempre, tuttavia, quando è meglio mettersi da parte. “Sono stati anni bellissimi per noi e la finale raggiunta nel 2007 è stata uno dei momenti più alti della nostra carriera.” Dichiarano i due.  “Vogliamo augurare il meglio ai nostri due capitani,  Patrick McEnroe e  Jim Courier, cui siamo riconoscenti per la loro guida e la loro  fiducia.”  Gli Stati uniti, quest’anno, dal 3 al 5 febbraio, giocheranno il primo match di Davis in Alabama contro la Svizzera. Gli elvetici che hanno vinto la manifestazione nel 2014, andranno negli States senza Federer e Wawrinka. Negli ultimi precedenti la formazione a stelle strisce, con i fratelli Bryan tra le file ha avuto la meglio. Nonostante la presenza di Wawrinka e Federer. La compagine capitanata da Jim Courier vanta 32 titoli nel suo palmares che fanno degli Stati Uniti la nazione più vincente della storia della Davis “Vogliamo ringraziqare anche tutti i nostri compagni, staff, i nostri amici lenostre famiglie e tutti i fans che snon stati accanto a noi durante questo viaggio.  Siamo per sempre in debito con voi poer il bostro sostegno”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy