Kohlschreiber, un rovescio a una mano sulla strada di Federer

Kohlschreiber, un rovescio a una mano sulla strada di Federer

Il tedesco sfiderà Roger Federer nell’incontro in programma questa sera in un match che li unisce per il rovescio a una mano, giocato splendidamente da entrambi.

di Alessandro Rodella, @AleRodella

Federer ha avuto vita agevole contro Bemelmans nella prima partita a Rotterdam e ora sul suo cammino c’è Philipp Kohlschreiber che ha vinto contro Khachanov. Il tedesco rappresenterà una seria minaccia per il numero due del mondo impegnato nella rincorsa al vertice del ranking ATP?

I numeri ci dicono di no: Federer in dodici precedenti ha sempre vinto contro Kohlschreiber cedendo soltanto tre set in oltre tredici anni di reciproca carriera e anche nell’ultimo incontro avvenuto agli US Open il campione di Basilea non ha avuto difficoltà.

Dritto di Kohlschreiber

Kohlschreiber, attuale numero 36 del mondo, vanta un best ranking come sedici nel 2012 e ha in bacheca otto tornei vinti in carriera oltre a un quarto di finale a Wimbledon. In questo primo scorcio di 2018 non è partito nel miglior dei modi vincendo il suo primo match proprio qui a Rotterdam dopo aver sempre perso al primo turno a Sydney, Melbourne e Sofia.

Amante dell’erba ha vinto un solo torneo su questa superficie ad Halle, mentre i migliori risultati li ha messi in mostra sulla terra rossa di Monaco (tre volte campione) e Kitzbuhel (ultimo suo torneo ATP vinto). Difficilmente Federer troverà un grosso ostacolo nella sua corsa verso il numero uno del mondo nella partita di stasera e se lo svizzero giocherà in modalità turbo come ieri contro Bemelmans, anche il tedesco si dovrà accontentare delle briciole.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mariano Como - 4 mesi fa

    Grande giocatore…forse meritava di più in carriera…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Massimo Mangiarotti - 4 mesi fa

    Buon giocatore. Il rovescio migliore forse è quello di Gasquet. O no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pietro Virzi - 4 mesi fa

    Esteticamente il rovescio di Koly è forse anche meglio di quello del Maestro svizzero. Match per palati estremamente raffinati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy