L’ottovolante Halep

L’ottovolante Halep

Il 2018 di Simona Halep è stato un assoluto sali-scendi: dalla vittoria del Roland Garros alla precoce eliminazione dello US Open, passando per la prima posizione mondiale che pare ormai garantita fino al termine della stagione.

di Alessandro Rodella, @AleRodella

Simona Halep è in piena crisi: dopo l’eliminazione al primo turno dello US Open per mano di Kaia Kanepi, anche in Cina ha avuto la stessa sorte contro Dominika Ciblukova. Dalla vittoria a giugno del Roland Garros, la rumena ha alternato grandi prestazioni a cocenti sconfitte, come la sconfitta a Wimbledon al terzo turno e la vittoria a Montreal.

Nonostante questo brutto periodo, per la rumena non ci sono solo notizie negative: Simona infatti è praticamente sicura di terminare la stagione al vertice del ranking WTA, ma dovrà prestare molta attenzione all’inizio del 2019. Halep infatti vanta una vittoria a Shenzen e la finale all’Australian Open, oltre che le semifinali a Doha e Indian Wells.

La rumena dovrà prestare molta attenzione e servirà il miglior stato di forma per competere con le avversarie: la continuità dovrà essere il primo punto su cui focalizzare la stagione per non incorrere nelle solite sue montagne russe, con vittorie grandiose e sconfitte inaspettate.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mihaela Serbanoiu - 3 settimane fa

    Non è in crisi, si era infortunata alla schiena 2 giorno prima, mentre si allenava con Kvitova. Sicuramente non era al 100%, credevo che voleva ritirare da Wuhan .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabrizio Bassani - 3 settimane fa

    Oggi compie gli anni.auguri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy