McEnroe: «Nadal e Federer possono vincere ancora»

McEnroe: «Nadal e Federer possono vincere ancora»

L’ex campione americano ha pochi dubbi in merito e ritiene che nella prossima stagione il dominio sia ancora spagnolo e svizzero. Mentre per Djokovic «il problema è prettamente mentale».

John McEnroe è sempre molto richiesto ovunque vada, e già abbiamo avuto modo di riportare una sua intervista nei giorni scorsi, rilasciata sempre in occasione del Senior Master a Marbella. Nello stesso luogo anche il popolare giornale Marca ha effettuato una chiacchierata con la leggenda del tennis americano, sempre sullo status attuale del circuito ATP. Stavolta non si è parlato di Kyrgios, ma di Federer e Nadal.

SORPRESO – Non è cambiato più di tanto alla fine il contenuto delle dichiarazioni. Il tema centrale è sempre la sorpresa di vedere Federer e Nadal al top in questa stagione: «ovviamente sono rimasto sorpreso. Non pensavo si potessero spartite i 4 grandi slam. La partita dell’anno è stata la finale di Melbourne, ed in generale l’Australian Open è stato il miglior torno dello svizzero: ha vinto tre partite al quinto set, e in finale ha superato Nadal recuperando uno svantaggio di un break nel parziale decisivo». Non c’ dubbio per McEnroe che Nadal sia quasi sicuro di concludere l’anno in vetta al ranking: «Rafa parte favoritissimo. Ha un vantaggio rassicurante e c’è l’incognita della condizione di Federer ora in autunno. Poi tutto è possibile, ma ci sono tantissime possibilità che lo spagnolo concluda la meglio la stagione». Riguardo gli infortuni di Murray e Djokovic, che hanno contribuito al dominio degli storici rivali, l’ex numero 1 al mondo ha una sua opinione: «sicuramente è difficile avere informazioni precise, perché non sono sufficientemente vicino a loro, ma credo che il problema di Murray sia realmente fisico, mentre per Djokovic sia più mentale. Vedremo al loro rientro».

John-McEnroe--´Nessuno-ama-il-tennis-come-Roger-Federer´-img8677_668

DAVIS E PROSPETTIVE – Essendo stato recentemente capitano del team Resto del Mondo nella prima edizione della Rod Laver Cup, è normale che le domande cadano anche sul tema Coppa Davis: «ho giocato pe tanti anni la Davis, è stato un onore rappresentare il mio paese. Però nessuno mi chiede mai quante insalatiere abbia vinto. Devo dire che suona un po’ frustrante, perché tanti anni non sono andato a giocare gli Australian Open perché ero in Davis ed uscivo distrutto. E oggi valgono di più i titoli vinti a Melbourne che non le coppe Davis». Per i nuovi talenti, stavolta le indicazioni di McEnroe sono diverse: «mi piace molto Shapovalov: i suo stile e la sua personalità sono molto vicini ai miei». Infine, la domanda da un milione di dollari: può Nadal battere Federer nuovamente in una finale Slam? «Non lo so. Io già non pensavo fosse possibile che vincessero due Slam a testa nello stesso anno. Sono tuttavia convinto che, al netto di problemi fisici, Nadal possa ripetersi ancora al Roland Garros, mentre Federer possa vincere ancora a Wimbledon. Io ci credo».

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Trimonti Maurizio - 2 settimane fa

    Ma va…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maria Magnolo - 2 settimane fa

    Ascoltalo Signore

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy