Offerta di Uniqlo in vista di Wimbledon: Federer, addio Nike?

Offerta di Uniqlo in vista di Wimbledon: Federer, addio Nike?

La marca di abbigliamento giapponese Uniqlo ha messo sul piatto un’offerta di 30 milioni l’anno per Roger Federer: probabile la nuova partnership a partire da Wimbledon. Addio Nike?

di Mattia Esposito

« Cambiare i vestiti, cambiare il pensiero convenzionale, cambiare il mondo. »

(Motto Uniqlo)

L’azienda giapponese d’abbigliamento Uniqlo è pronta a rivoluzionare un’epoca, una carriera del migliore giocatore della storia del tennis: in linea con il motto storico della casa asiatica, l’ex sponsor tecnico di Novak Djokovic potrebbe diventare la nuova partnership di Roger Federer. Questo è quanto trapela dai media statunitensi e giapponesi: a partire da Wimbledon, la società controllata da Fast Retailing Co. Ltd e nata nel 1949, potrebbe vestire The Swiss Maestro. La catena d’abbigliamento che possiede anche uno store a Milano, ha offerto 30 milioni l’anno per i prossimi 10 anni, quindi con Federer che diventerebbe testimonial anche al termine della sua carriera da tennista. 20 milioni l’anno in più rispetto l’attuale sponsor tecnico, la Nike, con la quale il 20 volte campione Slam ha rinnovato l’ultima volta nel 2008, ben 10 anni fa, per 10 milioni l’anno.
Sin dal lontano 1998, anno del suo ingresso nel circuito professionistico, The King ha sempre indossato completini e scarpette del “baffo americano”, sfoggiando sempre completi di gala, come a Wimbledon nella fantastica finale 2008 con Rafael Nadal, o colorati come quelli mostrati in tutti questi anni, a partire dalla nascita del simbolo RF presente su t-shirt e  cappellini venduti in tutto il mondo. Uniqlo prova l’ennesima rivoluzione nel mondo del tennis, per fare del Magnifico il proprio uomo immagine oltre all’altro top player Kei Nishikori, dopo che anni addietro aveva “rubato” Nole alla Sergio Tacchini, salvo poi perdere il serbo in favore della Lacoste, sponsor per i prossimi 5 anni: un problema potrebbero essere le scarpe, non prodotte dalla casa giapponese, non a caso il classe ’87 indossava le Adidas e poi le Asics, così come l’ex #4 al mondo con le Nike ai piedi.
Uniqlo prova il colpaccio: Federer si mostrerà ancora aperto ancora al cambiamento e alla rivoluzione, ponendo al capolinea la partnership con il marchio americano? Questo è da vedere, ma Nike non si farà prendere alla sprovvista, cercando di tenersi stretto uno dei testimonial più importanti, e che fa guadagnare di più, tra i tanti sotto contratto: considerando l’ultimo fatturato da 34 miliardi di dollari da parte della casa di Portland, l’elvetico probabilmente riceverà ben presto un’offerta per far accrescere anche i suoi guadagni, di circa 65 milioni l’anno. Intanto, provate ad immagine The King nel suo giardino dei Championships con un altro marchio che non sia quello della Nike…

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Irene Melpignani - 2 settimane fa

    Se ha accettato la Barilla, accetterà pure questa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Loredana Bazzoni - 2 settimane fa

    No

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Lorenzo Fiorin - 2 settimane fa

    No Roger, non farlo! Hai visto la fine di Nole?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pino Silvestre - 2 settimane fa

    Pietro Corsaletti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Maria Vittoria Di Giovanni - 2 settimane fa

    Non ci credo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alberto Larghi - 2 settimane fa

    Gli porterà fortuna, Djokovic vinceva sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nico Nikko - 2 settimane fa

      Non dirlo neanche per scherzo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pierfrancesco Maiolo - 2 settimane fa

    È tutto una questione di soldi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Adrian Vladescu - 2 settimane fa

      Assolutamente!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paolo Serafini - 2 settimane fa

    vabbe’ la nike ormai fa completi orrendi..diciamola tutta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Fabio Montobbio - 2 settimane fa

    Come fai a dire no anche se problemi di soldi non ne hai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Andrea Pelloni - 2 settimane fa

    Alex

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alex Isenburg - 2 settimane fa

      Sisi ho visto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Antonio Mulone - 2 settimane fa

    Federer incarna gli ideali di tradizione, fascino ed eleganza intramontabile.
    Credo solo Nike gli offra la possibilità di preservare ciò

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Damiano ROlland - 2 settimane fa

      Beh insomma: Sergio tacchini e Fila allora sarebbero molto meglio.
      Probabilmente Nike semplicemente alzerà l’offerta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Paolo Serafini - 2 settimane fa

      anche lacoste per me

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy