Petra Kvitova insignita del Premio Krantzcke per il fair play

Petra Kvitova insignita del Premio Krantzcke per il fair play

La 25enne ceca si aggiudica per il secondo anno consecutivo e per la terza volta nelle ultime cinque stagioni, il Karen Krantzcke Sportsmanship Award, riconoscimento consegnato annualmente alla tennista che si è distinta per attitudine e senso del fair play.

Petra Kvitova, finalista degli ultimi Finals di Singapore e vincitrice quest’anno dei titoli di Sydney, Madrid e New Haven, nonché appena un mese fa della Fed Cup con la sua nazionale, si è aggiudicata il premio per la sportività dedicato a Karen Krantzcke, la sfortunata tennista australiana scomparsa prematuramente nel 1977 a causa di un infarto. Il riconoscimento, alla cui votazione partecipano tutte le tenniste della Wta, va alla venticinquenne nata a Bilovec per la terza volta. In uno sport come il tennis si dice che le amicizie non possano esistere, soprattutto tra le posizioni di vertice, ma la ceca è ben felice d’andare controcorrente e per questo motivo, senza alcuna sorpresa, è amata da tutte le colleghe.

«Sono felicissima d’aver ricevuto lo Sportsmanship Award per il secondo anno consecutivo» ha detto la Kvitova. «Rispettare gli avversari è sempre stato importante per me perché senza un avversario non potremmo giocare a questo bellissimo gioco. E’ un onore che le mie colleghe mi abbiano riconosciuto nuovamente questo premio».
La ceca, entusiasta anche per l’avvicinarsi della nuova stagione, debutterà nel 2016 con l’Apia International di Sydney dove difenderà il trono conquistato dodici mesi fa in finale contro la connazionale Karolina Pliskova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy