Pouille amaro: “Non giocherò più la Coppa Davis”. Noah: “Croazia ha meritato il titolo”

Pouille amaro: “Non giocherò più la Coppa Davis”. Noah: “Croazia ha meritato il titolo”

Il 24enne tennista transalpino, tra le lacrime, annuncia l’addio alla competizione. L’ormai ex capitano, che lascerà l’incarico ad Amelie Mauresmo, si congratula con gli avversari ammettendo gli errori commessi nel corso del weekend di Lille.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Nel corso di una conferenza stampa fiume tenutasi presso l’apposita sala dello stadio Pierre Mauroy di Lille, Lucas Pouille e Yannick Noah dicono addio alla Coppa Davis ed ai rispettivi ruoli nel team Bleus.

Il 24enne tennista francese, reduce dal ko in tre set contro Cilic, ha confermato in via definitiva la volontà di non partecipare più alla competizione a squadre: “Lo scorso anno piangevo di gioia, quest’anno per la tristezza. Sapete cosa penso della Davis con il nuovo formato e non cambierò idea. Per quel che mi riguarda non giocherò più la Coppa Davis, oggi è stata l’ultima volta“.

L’ex n. 3 del mondo, che lascerà l’incarico di capitano ad Amelie Mauresmo, spende parole d’elogio per la selezione croata e ammette gli errori commessi nel corso dell’atto finale dell’evento appena trascorso: “La mia sensazione è che i ragazzi abbiano fatto il possibile per vincere, ma a volte può capitare un improvviso calo di energie e concentrazione. Il livello degli avversari era davvero alto, poi ho sbagliato anche alcune decisioni, non posso negarlo. Abbiamo lottato e questo mi rende comunque fiero, ma i nostri sfidanti hanno meritato pienamente di portare a casa il titolo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy