Quinzi vince l’ITF di Oldenzaal

Quinzi vince l’ITF di Oldenzaal

In Olanda il cielo si tinge d’azzurro, niente da fare per Huta Galung costretto al ritiro.

Gianluigi Quinzi si impone nel “Parker Life Open 2015” (montepremi 15.000 $).

Il 19enne di Porto San Giorgio, numero 395 atp, ha sconfitto in finale il padrone di casa Jesse Huta Galung, testa di serie numero uno e 273 del ranking Atp, che si è ritirato con l’azzurro avanti 7-5, 2-0. Per Quinzi si tratta del sesto titolo Future in carriera, il secondo nel 2015. Torneo da incorniciare per l’italiano, che prima della finale ha ceduto un solo set agli avversari: nella partita di debutto il nostro connazionale ha avuto la meglio con il coetaneo “orange” Mick Veldheer (6-0, 6-2); “agevole” anche il turno successivo con Paul Monteban, spedito a casa con un 6-3, 6-2. Infine le ultime due sfide prima dell’atto finale: quarti con il russo Alexej Vatutin (6-2, 6-1) e semifinale con il 17enne Geoffrey Blancaneaux (6-3, 4-6, 6-1).

image

Giornata intensa per quanto riguarda il circuito “Challenger”. In terra friulana, Cordenons per la precisione, la tds n.3 Filip Krajinovic batte in finale l’esperto rumeno Adrian Ungur per 5-7, 6-4, 4-1 (rit.). Anche in questa circostanza il fattore fisico si è dimostrato determinante; dato che dopo un inizio scoppiettante del numero 327 del mondo, l’inerzia dell’incontro è cambiata di colpo. Sin dall’apertura del secondo parziale il serbo ha mostrato un gran varietà di colpi che gli ha permesso di concentrare fra le sue mani le redini del match. Fatali i crampi per l’habitué degli Internazionali del Friuli Venezia Giulia (ininterrottamente presente dal 2006).
“Last but not least” da registrare altri tre successi in altrettanti tornei. A Meerbusch Andreas Haider-Maurer, numero 61 del ranking, nei confronti di Carlos Berloq (6-2, 6-4). In Canada nella rassegna di Vancouver la britannica Johanna Konta si sbarazza di Kirsten Flipkens per 6-2, 6-4, in campo maschile il trentenne Dudi Sela ha battuto John-Patrick Smith per 6-4, 7-5.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy