Sara Errani e l’insolita conferenza stampa

Sara Errani e l’insolita conferenza stampa

La tennista bolognese, sconfitta al secondo turno da Barbora Strycova, a causa di un’influenza non ha potuto svolgere regolarmente la propria conferenza stampa, trovando però una valida alternativa per rispondere alle domande dei giornalisti.

9 commenti

Oltre al danno anche la beffa, Sara Errani esce sconfitta al secondo turno del torneo di Indian Wells, per mano della ceca Barbora Strycova, ma non è finita qui. A causa di un forte mal di gola aveva perso anche la voce ed era dunque impossibilitata di fatto a prendere parte alla conferenza stampa. Tuttavia la tennista italiana ha voluto comunque affrontare i giornalisti con un metodo alternativo, rispondere alle domande su di un foglio di carta.

FORMA FISICA – La nativa di Bologna ha subito scritto “Influenza, tosse e mal di gola”, giustificando di fatto la perdita di voce, infatti anche nei giorni scorsi non era proprio brillante dal punto di vista fisico, apparsa stanca, non in salute e con ben 39 di febbre. Nonostante tutti i problemi comunque ha battagliato per due set e mezzo contro la ceca, crollando poi al terzo set e scrivendo: “Son contenta, nel terzo set ero morta, ma ci stava.” Rimane comunque soddisfatta del suo match, poiché è riuscita a tenere testa alla numero 19 del mondo, sfiorando anche una mini-impresa. Conclude la conferenza stampa accennando al suo match di doppio di stasera, nella quale affronterà Sania Mirza e, nuovamente, Barbora Strycova, mentre al suo fianco ci sarò la polacca Rosolska, alla domanda, “andrà peggio di oggi?”, lei risponde con un “vediamo”.

Sara-Errani-conferenza-stampa-696x469

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Pretolani - 8 mesi fa

    non e bolognese informatevi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonio Sepe - 8 mesi fa

      E di dove sarebbe?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Michele Pretolani - 8 mesi fa

      e romagnola… vive a massa lombarda e tennisticamente e cresciuta a faenza. il fatto che sia nata in un ospedale di Bologna e del tutto irrilevante ai fini della sua esistenza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nicola Dealessi - 8 mesi fa

    Sempre stata antipatica,adesso non la caccia neanche più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Monteguti Massimo - 8 mesi fa

    Non riuscivo a guardarla quando vinceva….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alfredo Orrico - 8 mesi fa

    Perché, pensavi di battere Strycova!!??!!?? Ahahahahahah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Salvatore Aiesi - 8 mesi fa

      Bhe l’ha battuta 7 volte su 10 prima di questa partita

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Emilia Nasta - 8 mesi fa

    Basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lucilla Pellegrino - 8 mesi fa

      Basta che?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy