Venus Williams e CiCi Bellis, la decana e la promessa. Scontro tra epoche a Stanford

Venus Williams e CiCi Bellis, la decana e la promessa. Scontro tra epoche a Stanford

Sarà un’autentica sfida generazionale quella che avrà luogo questa notte nei quarti dello Stanford Classic, torneo Wta appartenente della categoria Premier. Venus Williams, trentaseienne leggenda e istituzione del tennis, giocherà contro Catherine Cartan “CiCi” Bellis, classe ’99 e verde speranza del gioco con la racchetta.

Venus Williams aveva già messo le mani su cinque titoli dei Pro (due volte Oklahoma, due volte Miami e una Grand Slam Cup a Monaco, l’antenata degli attuali Finals) quando Lori Bellis, a San Francisco, dava alla luce la piccola Catherine Cartan. Era l’8 aprile 1999. Sono ben diciannove, di fatti, gli anni di differenza tra la Williams e la teenager CiCi Bellis che stanotte si sfideranno per un posto nelle semifinali dello Standord Classic.
Il concetto viene ulteriormente evidenziato dal seguente episodio: il 26 giugno del 2000, quando la unenne CiCi riposava placidamente nella culla con l’allegra casina delle api a mulinare sopra la sua testolina, Venus trionfava nel primo dei suoi sette tornei Major conquistati in carriera battendo nella finalissima dei Championships la connazionale Lindsay Davenport.
Un vero e proprio scontro tra generazioni, dunque, quello che attende la Williams, più di 700 vittorie tra i professionisti alle spalle oltre ai sette Slam, e la Bellis, arrivata a questa sfida dopo aver battuto nei primi due turni del Premier di Stanford la lettone Jelena Ostapenko e l’altra americana Saschia Vickery.
Inoltre, giocando contro Venus, CiCi Bellis riuscirà a raggiungere un nobile traguardo: la giovanissima promessa del tennis a stelle e strisce, infatti, nel marzo del 2015 ebbe l’onore di sfidare nel Premier di Miami, la minore delle sorelle Williams, Serena. Il risultato fu naturalmente a favore della numero 1 del mondo che si impose con un doppio 6-1 maturato in soli quarantuno minuti di gioco nei quali la Bellis riuscì a prevalere solamente su 14 dei complessivi 65 punti giocati (addirittura soltanto due sul formidabile servizio avversario).

US Open Tennis

«Riuscire a giocare contro entrambe le Williams – ha detto la diciassettenne californiana al termine del match vinto nel turno precedente contro la Vickery – è veramente bello alla mia età. Intendo dire, non riesco nemmeno a crederci». E riguardo all’incontro di questa notte contro la ex numero 1 delle classifiche Wta: «Non sarà facile, ma sarà di certo un onore giocare contro una delle migliori giocatrici di tutti i tempi. Sono davvero eccitata».

Andiamo a ripercorrere ora i punti più rilevanti dell’ancora verde carriera di CiCi. Dopo aver raggiunto la finale di doppio del torneo riservato alle mesdemoiselles al Roland Garros 2014 (insieme alla ceca Marketa Vondrousova fu sconfitta dalla coppia rumena composta da Ioana Ducu e Ioana Loredana Rosca), nell’agosto dello stesso anno la statunitense, allora appena quindicenne, riuscì a sconfiggere nel primo turno degli US Open la numero 12 del seeding Dominika Cibulkova, finalista qualche mese prima degli Australian Open, guadagnandosi tutti i primi titoli d’ogni giornale sportivo. La Bellis fu poi sconfitta nel turno successivo da Zarina Diyas. Da allora la ragazza è cresciuta a piccoli passi, vincendo quattro tornei Itf (Rock Hill e Florence nel 2014, Rancho Santa Fe nel 2015 e Sumter quest’anno), senza riuscire però a trovare nuovi acuti importanti nel circuito maggiore. Questa notte riuscirà ad aggiungere un nuovo altisonante titolo al suo curriculum ancora tutto da redigere?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy