Wimbledon e il Mondiale

Wimbledon e il Mondiale

Tennis e calcio, due dei maggiori sport a livello mondiale: quest’ano è l’anno dei Mondiali di calcio in Russia e a Wimbledon si gioca in contemporanea. Tra polemiche, frecciatine e curiosità il mondo del tennis si riscopre anche calciofilo.

di Alessandro Rodella, @AleRodella

Ogni quadriennio riecco la stessa storia: Mondiali e Wimbledon in contemporanea, due eventi da non perdere, anche se il secondo (fortunatamente per noi appassionati) si svolge annualmente.

Il primo a esprimersi è stato Roger Federer che, dopo il passaggio del turno della sua Svizzera, sognava già la finale in Russia nonostante in caso di suo arrivo all’atto finale avrebbe avuto soltanto poco più di due ore di tempo per poi correre a vedere i suoi connazionali. Gli elvetici però sono stati eliminati agli ottavi di finale dalla Svezia e il numero due al mondo ha avuto modo di criticare gli uomini di Petkovic per come sono usciti giocando male, a suo dire senza gruppo con solo poche individualità in grado di competere ad alto livello.

Dopo la vittoria contro Sela anche Rafael Nadal ha parlato dei Mondiali in Russia, deluso dalla sua Spagna uscita per mano dei padroni di casa. “Mi sto ancora godendo la Coppa del mondo. Ieri ho visto due belle partite, lo spettacolo continua anche senza di noi. Questo è lo sport, è triste dirlo, ma se non siamo più in corsa è perché non abbiamo fatto le giuste cose, per essere lì” ha commentato il numero uno del mondo.

In campo femminile per Maria Sharapova la storia è stata l’esatto opposto: lei fuori al primo turno, la Russia invece ancora in corsa contro l’Uruguay: la bella siberiana però non ha voluto commentare dal lato calcistico ribadendo la sua delusione per la propria sconfitta.

La nazione più rappresentata a Wimbledon è la Francia, con Monfils che non nasconde il sogno di vedere i galletti alzare la Coppa del Mondo. Tra le altre favorite, la Croazia fa ben sperare i propri tifosi, ma dopo la clamorosa eliminazione di Cilic contro Pella (avanti due set a zero prima dell’interruzione per pioggia) la doppietta croata Wimbledon-Mondiali sarà impossibile.

Tra calcio e il tennis ogni quattro anni il binomio si consolida: Federer e Nadal non hanno più la loro nazionale in Russia; saranno più concentrati per giocarsi la finale di Wimbledon?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy