Next Gen Finals 2018: Fritz supera Caruana. Prima vittoria per Hurkacz

Next Gen Finals 2018: Fritz supera Caruana. Prima vittoria per Hurkacz

L’azzurro è stato sconfitto da Taylor Fritz al quarto set, pur realizzato una prova discreta. Mente Hubert Hurkacz si è aggiudicato la prima vittoria all’interno del girone, prevalendo al quinto set su Jaume Munar.

di Federico Gasparella

Le cronache:

H.Hurkacz b. J.Munar 4-2 4-2 2-4 3-4(5/7) 4-1

Il confronto ha avuto uno svolgimento altalenante. Dapprima il match è trascorso in maniera nettamente favorevole al tennista polacco, il quale, oltre a mostrare un bagaglio tecnico superiore al suo avversario, ha fatto valere una migliore confidenza con la superficie da gioco veloce. In seguito, Munar è riuscito a prendere il comando delle operazioni e a mettere in difficoltà Hurkacz, che in diverse circostanze non ha saputo amministrare il vantaggio acquisito, commettendo diversi gratuiti. La prima frazione ha visto entrambi gestire con molta sicurezza i rispettivi game di servizio. Hurkacz, in particolare, ha realizzato numerosi punti direttamente con la prima palla. Sotto il profilo dell’impostazione tattica, l’iberico ha cercato di valorizzare le proprie caratteristiche, prolungando gli scambi, con l’obiettivo di avere la meglio sulla distanza. Mentre il tennista di Breslavia ha eseguito un tennis più offensivo, fatto di colpi precisi e potenti, dove non ha trascurato la possibilità di effettuare delle improvvise discese a rete. In merito al punteggio, la frazione si è decisa al settimo gioco, sul 3-2 in favore del polacco, quando Munar ha ceduto il primo break della gara, in virtù del quale ha consegnato direttamente la vittoria del set. La seconda frazione è stata più equilibrata e, con un bilancio positivo di due break raggiunti ed uno ceduto, il polacco si è imposto con un altro 4-2. Mentre la terza e la quarta frazione hanno visto emergere lo spagnolo, non tanto per meriti propri quanto per dei prolungati cali di tensione attraversati dall’avversario. In questa maniera Munar ha pareggiato il conto dei parziali. Ma nella frazione decisiva il polacco è tornato con determinazione a prendere in mano le redini della partita. Con due break di vantaggio, guadagnati in apertura e al quinto game, si è infine aggiudicato il set per 4-1 e la prima vittoria nel girone.

T.Fritz b. L.Caruana 1-4 4-1 4-3(11/9)

L’azzurro ha disputato la prima frazione in modo arrembante. Finalmente è riuscito ad esprimersi con disinvoltura e convinzione in ogni aspetto del gioco. Alla battuta è stato pressoché perfetto, realizzando diversi ace e lasciando esigue possibilità di risposta allo statunitense. Mentre nelle fasi di palleggio ha cercato di prendere l’iniziativa appena ne ha avuto l’occasione e di vanificare sul nascere ogni tentativo d’attacco da parte di Fritz. Quest’ultimo di contro, ha avuto difficoltà a contenere l’aggressività dell’italiano, non trovando quasi mai il tempo per organizzare delle efficaci manovre di contrattacco. In merito al punteggio, Caruana si è aggiudicato il primo break della gara al quarto gioco. Sul punteggio di 3-1 si è poi procurato tre set point, concretizzando l’ultima occasione avuta a disposizione. La partita è proseguita a ritmi elevati, sebbene l’italiano abbia perso un po’ di lucidità, in quanto ha cercato con troppa insistenza la soluzione definitiva, incorrendo spesso nell’errore. Lo statunitense, invece, ha man mano preso confidenza con i propri colpi migliori. Si è quindi aperto il campo mediante l’esecuzione di colpi sempre molto precisi, prima di azzardare delle accelerazioni vincenti. Al quarto game Fritz si è guadagnato il primo break della gara, grazie a cui ha fatto proprio il set per 4-1. In merito al terzo parziale, l’intensità è leggermente diminuita. I contendenti hanno cercato di ottenere il massimo risultato con il servizio e di evitare il più possibile le fasi di scambio. Il set si dunque è risolto al tie break, nel quale i due giocatori, nonostante la commissione di qualche gratuito, hanno realizzato delle giocate pregevoli. Soprattutto Caruana è stato autore di colpi altamente spettacolari. Alla fine l’ha spuntata Fritz per 11-9, dopo aver annullato due set point all’italiano. La quarta partita, in conclusione, ha visto Caruana cedere la battuta in un momento delicato, al sesto gioco e sul punteggio di 3-2 per per l’avversario, consegnando definitivamente il set e l’incontro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy