Olimpiadi, Andy Murray soffre ma è in semifinale

Olimpiadi, Andy Murray soffre ma è in semifinale

Il britannico fatica molto a superare un ottimo Steve Johnson. La vittoria giunge al termine di un match che si è rivelato una vera battaglia.

Commenta per primo!

UN PASSAGGIO A VUOTO CHE POTEVA COSTARE CARO-   Se sulla carta non si nutrivano dubbi sul risultato di questo quarto di finale, il campo ha detto altrimenti e la medaglia d’oro di Londra 2012 ha rischiato davvero tanto. In campo Andy Murray, numero due dl mondo , opposto all’americano Steve Johnson, qui accreditato della testa di serie numero dodici. Il primo set sembra dar ragione ai pronostici di facile vittoria per lo scozzese. Un Andy Murray assolutamente perfetto devasta uno spaesato Johnson; il californiano si ritrova con un bagel subìto dopo appena mezz’ora di gioco. Si apre il secondo parziale e, inopinatamente,  arriva uno dei classici passaggi a vuoto di Andy. Un parziale di 8 punti ad 1 assicura a Johnson il break ed il game successivo ma, soprattutto, gli dà la giusta carica per credere in un’impresa possibile. Steve è giocatore solido ed il resto del set lo conferma. Puntuale al servizio e  pronto ad incidere col dritto, l’americano incamera la seconda frazione, offrendo a Murray una sola chance di break. Lo scozzese non la coglie ed il match , che  sembrava segnato, si riapre.

Steve Johnson, of the United States, returns to Darian King, of Barbados, at the 2016 Summer Olympics in Rio de Janeiro, Brazil, Saturday, Aug. 6, 2016. (AP Photo/Charles Krupa)
IL GUIZZO DEL CAMPIONE ARRIVA NEL MOMENTO CRUCIALE- Il terzo e decisivo set è segnato da un assoluto equilibrio. Entrambi i giocatori mostrano tutta la loro consistenza al servizio, ma è soprattutto Johnson a sorprendere giocando un tennis di certo molto superiore ai suoi standard abituali. La vena eccezionale dell’americano trova il suo culmine nel break operato nel settimo game. Andy ,ora impaurito, si ridesta a suon di urla , controbrekka e la frazione si avvia al suo naturale epilogo, ovvero il tie-break. Un Campione è tale se sa uscire fuori dall’angolo ; ed Andy Murray è un Campione. Il tie-break lo vede ritornare ai livelli di gioco espressi nel primo set ; per il pur ottimo Johnson non vi è alternativa  alla resa. Murray conquista così la semifinale olimpica ed attende Kei Nishikori, vittorioso su Gael Monfils.

A. Murray b. S. Johnson 6-0 4-6 7-6 (2)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy