L’enigma Kyrgios: vero campione o… grande bluff ?

L’enigma Kyrgios: vero campione o… grande bluff ?

Dopo l’ennesima sconfitta shock a Toronto aumentano gli interrogativi sul reale valore dell’australiano. Talento indiscusso, ma dedizione e attitudine al lavoro davvero minime. Nick Kyrgios ,vero campione del futuro o grande bluff?

Commenta per primo!

IN PRINCIPIO FU IL BASKET- Nick Kyrgios, ventunenne  di Canberra, omaggiato di un fisico imponente e benedetto  da un grande talento , non ha mai fatto mistero di non amare il tennis in maniera particolare. Ebbene Nick, sconfitto a Toronto dal numero 370 del ranking , ha sempre considerato gli sport di squadra, ed in particolare il basket,  molto più funzionali alla sua crescita di quanto non lo sia il tennis in sè stesso. Il suo team, la sua famiglia sono l’asse portante del suo vivere la carriera di tennista ; carriera che già ora lui pronostica come breve, brevissima.  Nick non si vede sui campi  a trent’anni. Ed è giusto così. L’idea del tennis professionistico del buon oceanico, che invoca sempre la sua giovanile esuberanza e spontaneità quali cause dei suoi comportamenti poco ortodossi in campo, sembra fare a pugni con le attitudini di base  indispensabili per provare a diventare un vero Top Player. E Nick Kyrgios, oggi, non è certamente un Top Player. Lo sarà? Difficilissimo prevederlo, anche se tutti i segnali sembrano propendere per il no. La discontinuità di impegno  nel tennis moderno, esasperatamente competitivo, può  sì  assicurare grandi exploit, grandi momenti , ma fini  a se stessi. Nick ha sempre vissuto il tennis in questo modo e , francamente, è difficile immaginare che qualcosa cambi.

kyrgios 5IL POKEMON GO AL POSTO DELLA RACCHETTA- La sconfitta rimediata contro Shapovalov, quattro giorni fa, è il paradigma del Kyrgios tennista. Il Pokemon Go nella testa, invece del tennis, invece del lavoro. Poco male, Nick ci fà comunque divertire , a suo modo, sempre. Che si parli dei suoi straordinari tweener o del candore con cui ammette di essere distratto da mille altre cose, Nick è un vero personaggio, una manna per i media, costretti  in un tennis talvolta troppo “politically correct”. Purtroppo per lui , a dispetto dei suoi atteggiamenti istrionici, Nick non è un  vincente. Le sue immense potenzialità inespresse sono la sua grande nota stonata; nota  che  risuona chiara quando si comparano i suoi risultati, la sua classifica, i suoi margini di miglioramento ancora trascurati a quelli di alcuni suoi coetanei, meno naturalmente dotati, ma molto più avvezzi al lavoro, e quindi alla vittoria. Dominic Thiem , un nome su tutti . La distanza tra Nick e l’elite del tennis non è nei circa mille punti che oggi lo separano dalla Top Ten; quella distanza è in realtà un abisso, quello scavato tra un eccellente giocatore, conscio delle proprie possibilità e dei limiti su cui lavorare, ed un fenomeno che potrebbe scrivere la storia del tennis nei prossimi anni. Nick, purtroppo per il tennis,  sembra disinteressato a compiere il grande balzo in avanti.

kyrgios 4
“LET THE GUY PLAY TENNIS”- Dustin Brown , sconfitto da Kyrgios al secondo turno di Wimbledon 2016, al termine di un match costellato da infinite discussioni ed intemperanze di varia natura, è sicuro che, col tempo e con l’esperienza , Nick maturerà. ” Let the guy play tennis” ha esclamato il navigato Dustin; sì lasciatelo giocare. Tutti , ovviamente,  speriamo che sia così ma, per ora, l’attitudine al migliorarsi ,elemento base per costruire un vero campione , non sembra albergare né nel DNA dell’australiano né tanto meno nei suoi orizzonti. Indubbiamente, nelle migliori giornate, Nick conforta le rosee previsioni di chi gli è accanto , come Lleyton Hewitt,  e accende le speranze degli appassionati. Ma è davvero poco, troppo poco,  perchè si sia certi che la strada di Kyrgios sia quella che porta al Top del tennis mondiale e non quella che , tra qualche anno, ci lasci l’amara sensazione di aver visto passare sui grandi palcoscenici poco più di un grande bluff. Intanto , il tempo passa…..

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy