Ocleppo: “Nadal sta tornando”

Ocleppo: “Nadal sta tornando”

Ecco l’analisi di Gianni Ocleppo sui quarti di finale del Master1000 di Monte Carlo. La notizia più clamorosa è senz’altro la sconfitta in volata di Federer per mano di Tsonga, ma la solidità di Nadal è un segnale importante del ritorno dello spagnolo ad alti livelli.

TC: Iniziamo dalla sconfitta di Roger Federer. Avevamo ipotizzato che fosse favorito per raggiungere la finale nella parte alta del tabellone, decisamente squilibrato. E invece è arrivata questa sconfitta con un buon Jo-Wilfried Tsonga.
GO: Eh già. Ha perso una grossa occasione Roger per ottenere un bel risultato sulla terra rossa. Ma sai, c’è da fare una riflessione: il livello del tennis a Monte Carlo, per solito, non è elevatissimo. Certo, parliamo di standard importanti, però è sempre il primo appuntamento della stagione sul rosso e non tutti sono preparati, e quindi se c’è un posto dove le sorprese possono arrivare è proprio qui al Country Club: guarda Granollers ad esempio. Oggi Federer ha giocato discretamente il primo set, poi ha avuto un calo notevole nel secondo, durante il quale però Tsonga ha servito molto bene e poi ha giocato un terzo set con tanti errori, specie di dritto.

TC: E quando Roger sbaglia di dritto non è una buona giornata. Di solito è più falloso col rovescio.
GO: Sì, segno che non era in giornata, capita anche a lui. E ha perso 7-5 al terzo, se fossero girati un paio di scambi, poteva portarla anche al tiebreak, ha sbagliato una voleé che non sbaglia mai nell’ultimo game. Così va il tennis.

Andy Murray, tra i primi tennisti ad essere allenati da una donna
Andy Murray, tra i primi tennisti ad essere allenati da una donna

TC: A questo punto la finale vera si gioca oggi: Andy Murray e Rafael Nadal, o no?
GO: Eccome. Con grande rispetto per il derby di Francia ma Murray e Nadal oggi pomeriggio decidono il titolo 2016. Nadal sta tornando: ieri si è allenato con mio figlio Julian, ho visto un giocatore molto concentrato, molto tranquillo e determinato. Ho scambiato qualche battuta con Tony Nadal e mi ha detto che si aspetto molto da Rafa quest’anno, lo vede bene, hanno avuto pazienza. Nadal potrebbe essere un fattore per il 2016.

TC: E del derby di Francia che mi dici?
GO: Dipenderà molto dal servizio di Tsonga. Se serve il 70 % di prime avrà molte possibilità di portarla a casa. Monfils da fondo tira piano, ma sbaglia meno, è più mobile e poi sa accellerare. Tsonga da fondo fatica molto e deve girare attorno al dritto per diventare pericoloso. Credo sia in vantaggio Tsonga negli scontri diretti no?
France's Monfils reacts during his Davis Cup final singles tennis match against Switzerland's Federer at the Pierre-Mauroy stadium in Villeneuve d'Ascq
TC: Sì, 4 a 2. Però questo è il primo test sulla terra rossa. In realtà c’è un solo precedente, ma poco significativo, risale al 2003 in un future: vinse ancora Tsonga.
GO: Oggi non saprei dirti se rivince. Per me è davvero 50 e 50. In ogni caso chi vince sarà largamente sfavorito in finale.

TC: Per concludere, che ne pensi della prestazione di Stan Wawrinka, personalmente sono molto deluso.
GO: Condivido la delusione per lo spettacolo soprattutto. Wawrinka quest’anno fatica tanto ad ottenere qualche risultato degno del suo blasone, anche qui aveva una discreta occasione per dare un segnale importante, e invece sembrava non avesse voglia di giocare a tennis. Nel primo set Nadal l’ha umiliato, nel secondo c’è stato un po’ più di match, ma siamo lontanissimi dal miglior Wawrinka.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gabriele Di Felice - 2 anni fa

    Clamoroso un cavolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Federico Vinci - 2 anni fa

    Noooooooooooooooooooooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Roberta Gatti - 2 anni fa

    Ma cosa c’è di così clamoroso, Federer non è certo il mago della terra rossa ne’ Tsonga e’ proprio l’ultimo arrivato !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy