Andy Murray investe nel padel!

Andy Murray investe nel padel!

L’ex numero uno del mondo, Sir Andy Murray, ha acquisito una partecipazione finanziaria nell’azienda scozzese Game4padel, leader britannica nel mercato del padel.

di Fabrizio Messina

Noi tutti aspettiamo con ansia e curiosità di vedere Andy Murray calcare nuovamente i campi da gioco. Dopo i problemi all’anca, che lo hanno spinto ad annunciare forse in maniera prematura il ritiro e il delicato intervento chirurgico, il campione scozzese è ancora impegnato nella riabilitazione.

Nel frattempo il due volte vincitore di Wimbledon non si è perso d’animo, e forse per distrarsi, si è dedicato ad una serie di investimenti finanziari che lo hanno portato ad acquisire una partecipazione nell’azienda Game4Padel, leader britannica nel mondo del padel.

La notizia è apparsa proprio sul sito del campione britannico, il 15 maggio scorso: È fantastico per i più giovani potere provare diverse discipline“.

Il padel è nato circa 50 anni fa ad Acapulco. Oggi è il secondo sport nazionale in argentina (patria di Messi e Diego Armando Maradona) mentre in Spagna si vendono più racchette da padel che da tennis. Grazie alla presenza delle pareti che mantengono sempre la palla in gioco, il padel impone continui cambi direzione, scambi prolungati e rimbalzi sempre imprevedibili.

“Il padel è uno spot veloce, ottimo  per lo sviluppo della coordinazione occhio-mano e delle abilità di racchetta“, continua il trentaduenne campione olimpico.

 Il padel è uno sport accessibile a tutti. Può diventare un diversivo per gli ex sportivi, anche appartenenti ad altre discipline diverse dal tennis. Un gioco emozionante per principianti, adatto ai ragazzi, alle donne e anche ai più grandicelli. Sono molto emozionato per questa nuova avventura, ha concluso Murray, cui facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione.

L’azienda ha sede ad Edimburgo e si occupa di tutto ciò che riguarda il padel: dalla installazione dei campi alla realizzazione di eventi finalizzati a promuovere questa attività. Al momento si contano solo 60 campi oltremanica ma, come scommette Jim McMahon, direttore esecutivo della stessa Game4padel, diventeranno presto molti di più.

“E’ grandioso come uno dei più grandi sportivi del nostro paese abbia creduto in noi. Noi abbiamo una visione chiara di come il padel possa crescere nel Regno Unito ed il contributo di Andy ci aiuterà parecchio a raggiungere i nostri obiettivi.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy