Le regole del padel: la griglia (parte 2)

Le regole del padel: la griglia (parte 2)

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta delle regole del Padel. Oggi esaminiamo le norme che disciplinano la griglia: un elemento indispensabile per questo gioco.

di Fabrizio Messina

Tra gli aspetti peculiari del Padel c’è la griglia, che probabilmente rappresentata un elemento unico ed imprescindibile; unico, perché l’imprevedibilità della traiettoria impressa dalla griglia alla pallina, una volta che quest’ultima rimbalza in un qualche modo su di essa, dà una “scossa” irripetibile alla nostra soglia di attivazione psico-fisica, imponendo ai giocatori di essere pronti e reattivi, ancor più del solito, sia sulle gambe sia mentalmente, per riuscire a rimandare la pallina nel campo avversario; imprescindibile, invece, perché al contrario del “cristallo”, che può essere rimpiazzato da pareti in muratura, la griglia deve essere sempre presente in un campo da gioco.

LA GRIGLIA IN GIOCO – Il tema della griglia viene affrontato da diversi articoli relativi alle regole del padel, sotto diverse angolazioni ed in diverse situazioni di gioco. La volta scorsa abbiamo trattato di come deve essere costruita ed in quali parti del campo è presente. Oggi iniziamo a commentare il comma 4 della regola 12, il cui dettato recita: “la griglia è un elemento del campo, così come la faccia interna delle pareti e il terreno. Ed è, inoltre, da considerarsi parte della griglia e, quindi del campo, anche il telaio che delimita le maglie saldate

IMG_20181108_161117

AL SERVIZIO – Come sappiamo, il gioco inizia con la rimessa dal basso. Come ci dice la lettera e della regola 7, “il battitore commette fallo di battuta se la palla, dopo aver rimbalzato nell’area di battuta del campo avversario, colpisce la rete metallica che delimita il campo prima del secondo rimbalzo”. Rete metallica che come abbiamo visto sopra, secondo il comma 4 della Regola 12 comprende anche il telaio che delimita le maglie saldate.

VECCHIA COSTRUZIONE – Nel caso si considerino campi di vecchia costruzione, con spigoli verticali nel punto di unione tra la parete e la recinzione metallica, cioè la parete e la recinzione non stanno nel medesimo piano, quando la palla colpisce l’angolo o lo spigolo, la battuta è valida solo se: “dopo aver rimbalzato e colpito tale spigolo, prosegue obliquamente verso il ribattitore, oltre la linea immaginaria che corre da tale spigolo a quello opposto.

Saque-Pico-Cristal

COLPO NULLO – La griglia, durante il servizio è sempre un elemento scomodo per il battitore. Infatti, come dice la Regola 9, la battuta si ripete se la palla tocca la rete o i pali che la sostengono e poi cade nell’area di battuta del ribattitore. Nel caso in cui non tocchi la rete metallica prima del secondo rimbalzo sarà fallo di battuta.

FALLO – Sarà fallo di battuta anche quando la palla battuta, prima di rimbalzare per la prima volta sul terreno, tocchi una delle pareti o la rete metallica o una luce nel campo del battitore, pur oltrepassando la rete e cadendo nell’area di battuta del campo avversario. Non è insomma ammesso il gioco di sponda nell’effettuazione del servizio.

paddle_tennis-kZZD--835x437@IlSole24Ore-Web

PALLA IN GIOCO – Una volta effettuato un servizio valido, secondo la Regola 14 lettera c, la risposta sarà buona se la palla rimbalza nel campo avversario e poi tocca la rete metallica o una delle pareti. La Regola 12, a tal proposito, impone che la palla debba essere colpita alternativamente da ciascuna delle due coppie avversarie e rimane in gioco anche se colpisce qualunque elemento del campo, anche dopo esser rimbalzata sul terreno da gioco corretto, sempre che non lo faccia per la seconda volta. E’ questa una delle principali differenze con il gioco del tennis. 

La palla dovrà sempre rimbalzare, almeno, una volta nel campo avversario. Un punto sarà da considerarsi perso, recita la Regola 13 lettera e “se un giocatore rimanda la palla, sia direttamente o colpendo prima le pareti della sua metà del campo, in modo da colpire, senza farla prima rimbalzare, una parete del campo avversario, la rete metallica o questo anche in caso si colpiscano prima la rete o i pali di sostegno”.

A PROPOSITO DEL GIOCO DI SPONDA   La controparete è uno dei colpi più caratteristici del gioco del padel. E’ doveroso ricordare che si potrà sempre sfruttare la propria parete ma non è consentito sfruttare la rete metallica. Se un giocatore dovesse colpire la palla e questa poi toccasse la rete metallica o il terreno nella sua metà campo o qualsiasi altrp oggetto estraneo al campo all’interno del proprio terreno da gioco, il punto sarà perso.

CASISTICA – Ci sono poi tutta una serie di situazioni per così dire “anomale” che in quanto tali sono trattate nella casistica. E, quindi: se la palla colpisse la parte superiore della rete metallica, è considerata “buona” sia nel caso in cui torni indietro verso l’interno del campo, sia se si muova verso l’esterno, tanto da permettere il gioco all’esterno; se la palla, dopo aver rimbalzato nel campo correttamente, non esce dal campo perché colpisce la recinzione supplementare (posta in alcuni casi sopra la rete metallica regolamentare), il punto è perso; talvolta, infine, accade che qualche gestore di campi al fine di evitare che la pallina esca continuamente dal campo e si debba interrompere il gioco per andare a recuperarla, o semplicemente perché non vuole che la pallina vada a rimbalzare in una determinata area, ponga una rete metallica oltre l’altezza regolamentare. Se si continuasse con lo stesso tipo di maglia fino alla sommità, oltre i limiti regolamentari (dice il regolamento), con lo scopo di evitare l’uscita della palla dal campo, si raccomanda di porre all’altezza di 3 o 4 m, secondo i casi, una striscia di colore bianco che consenta di distinguere chiaramente la parte valida per il gioco da quella non valida. La palla che colpisce la striscia bianca si considera fuori gioco. Vi diamo appuntamento alla settima prossima, quando approfondiremo le implicazioni tattiche della griglia. Come sempre…buon padel a todos”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy