Nalbandian, dal tennis… al padel

Nalbandian, dal tennis… al padel

Debutto con vittoria nel padel professionistico per David Nalbandian, ex numero tre del ranking ATP,

di Fabrizio Messina

L’ex tennista argentino David Nalbandian ha debuttato lo scorso fine settimana nel circuito di padel professionistico del suo paese. Il trentaseienne originario di Unquillo, un paese della provincia di Cordoba, nel cuore dell’Argentina nonostante un fisico un pò appesantito, mal celato dalla t-shirt non proprio sagomata,  ha divertito il pubblico accorso numeroso, attirato dalla straordinarietà dell’occasione.

IL DEBUTTO.  L’esordio di Naldandian è occorso nell’Open 300 organizzato dalla Asociacio de Jugadores Profesionales de Padel Argentino (AJPP) tenutosi presso il club Mega Sport Center della provincia di Córdoba.  Nalbandian ha fatto coppia con l’amico, numero 98 del ranking argentino, Gonzalo Vera.  Unico obiettivo dichiarato: divertirsi e ….passare il turno. Non è ovviamente stato facile per David adattarsi alle nuove condizioni: acclimatarsi con le pareti, giocare con un compagno e cambiare la racchetta per la pala. 

Nonostante ciò, lui ed il suo amico Gonzalo Vera hanno conquistato il passaggio agli ottavi di finale battendo la coppia formata da Mauro Plenasio ed Ezequiel Ojeda con il punteggio di 6/2 6/4.  Il cammino di Nalbandian e Vera si è poi fermato negli ottavi di finale. Dove i due amici hanno dovuto fronteggiare la coppia ben più esperta formata Yoyo Gutiérrez e Nicolás Egea che li ha sconfitti con un perentorio 6/2 6/2.

dvd

SPORTIVO PER PASSIONE. A fine partita, l’argentino, ha rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni delle telecamere dell’emittente televisiva ESPN: “mi sono sempre piaciuti tutti gli sport ma, durante la mia carriera professionistica nell’ATP non ho, ovviamente, potuto praticarli tutti.”

Sono note le vicende di Nalbandian come pilota di rally, sport intrapreso subito dopo avere appeso la racchetta al chiodo che lo ha, anche visto coinvolto in più di un incidente e per il quale ha anche fatto il commentatore televisivo.

“Ho sempre guardato il padel in TV.” continua Nalbandian ai microfoni di ESPN. “Sono milioni gli appassionati che si cimentano nel padel.” Si stima circa 6,5 milioni nella sola Argentina. “Un gioco divertente e che ti fa sudare. Io gioco una volta alla settimana. Gioco e mi diverto.”

nalban

RITIRO FORZATO. Nalbandian dovette ritirarsi dal tennis relativamente presto. Era il primo ottobre del 2013 e David aveva solo 31 anni quando annunciò la triste notizia ai suoi innumerevoli fans. Non proprio un veterano se consideriamo l’età media dei giocatori di vertice del tennis mondiale di oggi. In quell’occasione il tennista argentino dichiarò: “è un giorno triste per me, ma la mia spalla non ne può più” confermando tutti l’impossibilità di continuare una carriera ormai troppo condizionata dagli innumerevoli infortuni che ne condizionavano inesorabilmente il rendimento. “Mi mancherà soprattutto la Coppa Davis” aggiunse David a riprova del patriottismo che pervade ogni argentino che si rispetti.

SUCCESSI E TRIONFI. Nalbandian in carriera non ha mai vinto un torneo del grande slam sebbene abbia raggiunto le semifinali in tutti e quattro gli slam ed anche una finale, in quel di Wimbledon, nel 2012, purtoppo per lui persa complice forse un po  l’emozione della prima volta. Ha comunque conquistato 11 titoli ATP tra cui due master 1000 nel 2007 a Parigi e a Madrid. Incredibile il modo in cui maturò la vittoria a Madrid, dove sconfisse in successione l’allora numero due del mondo Rafael Nadal, il numero tre Novak Djokovic ed il numero uno Roger Federer. Federer che qualche hanno prima battè nella storica finale del master 2005.

30084680_345717532604698_3646998160011689984_n

TENNIS E PADEL. Ma quello di David non è l’unico caso di ex giocatore di tennis professionistico ad avere fatto il debutto nel mondo del padel. Tra gli argentini sono già stati avvistati recentemente Juan Mónaco y José Acasuso.

Del resto Juan Carlos Ferrero e Guillermo Cañas hanno anche debuttato World Padel Tour. Sono anche sempre più numerosi anche i tennisti in attività che si avvicinano al gioco del padel come diversivo tra un allenamento e l’altro. Tre nomi su tutti: Gael MonfilsRafa Nadal, Novak Djokovic.  E voi ?

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enzo Chiarolanza - 2 mesi fa

    Uno dei vecchi sfascia racchette

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy