World Padel Tour Profili: Lucia Sainz

World Padel Tour Profili: Lucia Sainz

Nuovo appuntamento con la rubrica Profili World Padel Tour, un percorso che porterà i nostri lettori a conoscere meglio il Padel, lo sport che ha rivoluzionato la vita sportiva degli spagnoli e che, giorno dopo giorno, sta conquistando migliaia di italiani. La nostra nuova rubrica, Profili, è dedicata ai professionisti del World Padel Tour, la lega di padel più importante al mondo. Il profilo di questo appuntamento è quello della campionessa spagnola Lucia Sainz.

di Massimiliano Mingrone

Nata e cresciuta a Barcellona, capitale catalana, il 5 ottobre 1984, Lucia Sainz Pelegri, 33 anni altezza 173 cm per 68 kg di peso, è un destro e nel 10×20 (le misure del campo di padel) occupa la parte destra, anche conosciuta come quella della parità nel tennis, la posizione dedicata nel padel, teoricamente, a colei che dovrebbe lavorare il punto, e fa coppia con la connazionale Gemma Triay. Il suo colpo marchio della casa è la volee di rovescio e il suo nickname è Lucky (mix dell’inglese fortunata e del suo nome). Sito ufficiale http://luciasainz.com/es/index.php.

Gli inizi di Lucia

Come le sue colleghe le gemelle Alayeto e Marta Marrero, anche Lucia Sainz ha iniziato dal tennis all’età di 5 anni. Insieme al tennis e agli studi Lucia si dedicava anche al padel partecipando ad alcuni tornei junior raggiungendo grandi risultati senza dedicarsi appieno a questo sport. Prima della maggiore età Lucia aveva già giocato con alcuni dei nomi che oggi fanno la storia del padel spagnolo come Alejandra Salazar e Eva Gayoso. Ai 18 anni Lucia decide di accettare una borsa di studio di tennis dell’Università di Fresno, Stati Uniti, dove ha studiato Business Administration and Mass Communication dal 2003 al 2007 ottenendo numerosi riconoscimenti sportivi. Dal 2007 al 2009 Lucia raggiunge, in doppio, diverse finali e ottiene vittorie di tornei a livello ITF come professionista di tennis. Lucia nel 2009 decide di dedicarsi completamente al padel come sport, mentre nella vita privata continua a lavorare nel mondo del tennis come promotrice, lavoro che abbandona definitivamente nel 2012 per dedicarsi completamente al padel sia a livello sportivo che come lavoro, impartendo lezioni come istruttrice per il suo club di una vita, il Club di Polo di Barcellona.

Lucia e il Padel professionistico

Lucia Sainz nel 2010 entra nel circuito professionistico Pro Padel Tour. Nei primi anni come professionista, Lucia non giocava nella sua posizione attuale del drive ma si posizionava nella parte del rovescio. Le sue compagne sono state, oltre che Eva Gayoso (fino al 2013) con la quale raggiunse il numero 12 nella classifica mondiale per coppie, Marta Ortega (dal 2013 al 2015) con la quale disputò 3 semifinali e una finale oltre che arrivare a disputare le Finals. Nel 2014, per un breve periodo, Lucia fece coppia con Marcela Ferrari (ex allenatrice della coppia maschile Belasteguin-Lima numero uno al mondo e attuale commissario tecnico della nazionale femminile italiana), ma l’unione durò poco in seguiti ai numerosi infortuni di entrambe.

Dal 2016 Lucia inizia la collaborazione, ancora in essere, con Gemma Triay, con la quale inizia a giocare nella posizione del drive. Lucia e Gemma conquistano diversi onori fra cui un campionato spagnolo, il titolo di vicecampionesse nel mondiale per coppie del 2016 e 3 tornei del World Padel Tour (di cui l’ultimo il Master di Catalunya, primo torneo della stagione 2018), infine arrivano ad essere coppia numero 2 al mondo nel ranking WPT (posizione attuale). Con la nazionale spagnola, inoltre, diventa campione del mondo a squadre nel 2016 e campione d’europa a squadre nel 2017.

Quest’anno Lucia e Gemma hanno già alle spalle un titolo e una semifinale (dove hanno ceduto a chi poi ha vinto il titolo) e c’è da scommettere sul fatto che saranno una delle coppie che più contenderà titoli sia alle gemelle atomiche Alayeto sia alla coppia Marrero-Salazar. Lucia è molto attiva sui social e i suoi gusti sono: L’ultimo Set (libro spagnolo sul tennis), carne (cibo), The Notebook (film), Alejandro Sanz, Justin Timberlake e Pink (musica).

Prossimi appuntamenti targati World Padel Tour

Le migliori pale del pianeta, maschili e femminili, torneranno in campo nell’Open di Zaragoza dal 30 Aprile al 6 Maggio.

Successivamente a Zaragoza una ulteriore pausa di due settimane prima del trasferimento nella nuova tappa di Jaen, poi altra pausa di tre settimane prima dell’Open di Valladolid di Giugno, cui seguirà, a distanza di una settimana, il secondo Master dell’anno, a Valencia, a inizio Luglio. Prepariamoci dunque a godere dello spettacolo offerto sulla piattaforma streaming della lega, visibile gratuitamente e in diretta (per chi conosce lo spagnolo divertentissimo lo spettacolo offerto da un commentatore d’eccezione Lalo Alzueta, accompagnato a fondo campo da Nacho Palencia e in cabina di commento dagli allenatori degli atleti e dagli stessi atleti del WPT).

image005

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy