World Padel Tour Profili: Maximiliano Sanchez

World Padel Tour Profili: Maximiliano Sanchez

Torna la rubrica Profili World Padel Tour, un percorso che porterà i nostri lettori a conoscere meglio il Padel, lo sport che ha rivoluzionato la vita sportiva degli spagnoli e che, giorno dopo giorno, sta conquistando migliaia di italiani. La nostra nuova rubrica, Profili, è dedicata ai professionisti del World Padel Tour, la lega di padel più importante al mondo. Il profilo di questo appuntamento è quello del campione argentino Maximiliano Sanchez.

di Massimiliano Mingrone

Nato e cresciuto a Villa Mercedes, nella provincia argentina di San Luis nella regione del Cuyo, il 15 Dicembre 1986 (31 anni), altezza 183 cm, Maximiliano Sanchez Aguero è un destro e nel 10×20 (le misure del campo di padel) occupa da sempre la parte sinistra, anche conosciuta come quella del vantaggio nel tennis, la posizione dedicata nel padel, teoricamente, a colui che dovrebbe finalizzare il punto, e fa coppia con l’altro puntano Daniel Gutierrez. Il suo colpo marchio della casa è il remate/pagada (i colpi violenti in smash anche in salto), il suo nickname è il Tiburon (lo squalo, per il suo coraggio in campo) o semplicemente Maxi e il suo sito web ufficiale è https://maxitheshark.com/.

Storia sportiva di Maxi Sanchez

Nel suo sito ufficiale Maxi racconta dei suoi inizi con il padel all’età di 8 anni nella sua città natale, nel 1994. Dopo 12 anni, nel 2006, decide di trasferirsi in Spagna per competere a livello mondiale e dedicarsi completamente al padel iniziando la sua carriera da professionista nel World Padel Tour.

Nel 2010 arriva la prima grande vittoria di Maxi, quando approda in semifinale del torneo di Ciudad Real battendo nei quarti i numeri uno del mondo Belasteguin e Juan Martin Diaz. Da quel momento lo squalo capisce che con il duro lavoro si può diventare migliori. Ma i risultati maggiori arrivano solo qualche anno dopo, nel 2013 e nel 2014, quando, in coppia con il suo compaesano Daniel Gutierrez, vince per due anni di seguito le finali di Madrid nonché il torneo in casa a Buenos Aires, sempre battendo in finale la coppia numero 1 del ranking, BelasteguinDiaz (la finale di Madrid del 2014 fu proprio l’ultima partita giocata dai numeri uno come coppia dopo 13 anni insieme).

A fine 2014 la separazione tra Belasteguin e Juan Martin Diaz, porta quest’ultimo a scegliere come nuovo compagno di squadra per la stagione 2015, dapprima Juani Mieres (all’epoca numero 2 con Pablo Lima) e, in seguito Maxi Sanchez, cambio eseguito nella stessa stagione dato il non legame con Mieres. Nonostante i risultanti incostanti della nuova coppia, sempre all’ombra dei numeri 1 del mondo Belasteguin e Lima, i due riescono a vincere le finali 2015 di Madrid (terzo anno consecutivo per Maxi) imponendosi in finale su Gabriel-Moyano.

Nel 2016 Maxi Sanchez viene convocato nella nazionale argentina per disputare insieme a Fernando Belasteguin, Daniel Gutierrez, Miguel Lamperti, Agustin Silingo e Cristian Gutierrez, il mondiale in Portogallo. Nella finale contro la Spagna, Sanchez in coppia con Silingo perdono il primo match abbastanza nettamente contro Mieres/Matias Diaz, ma le successive vittorie di Belasteguin/Daniel Gutierrez su Navarro/Juan Martin Diaz in 3 set e di Lampeti/Cristian Gutierrez in 2 set su Lebron/Cepero, converte gli argentini in campioni del mondo a squadre.

Nella stagione 2016 del World Padel Tour si verifica un altro cambio di coppia, l’ispano-argentino Matias Diaz diventa il nuovo compagno di squadra di Maxi, confermato anche per l’anno successivo. Nel primo anno insieme, i due conquistano l’Open di Mendoza, mentre nel 2017 disputano ben 5 finali vincendone una, l’Open di Bilbao contro i numeri 1 Belasteguin-Lima, e perdendo le altre 4, due volte contro Cristian Gutierrez/Franco Stupaczuk e due contro Belasteguin/Lima (fra cui la finale delle finali a Madrid).

A fine 2017, Daniel Gutierrez decide di rompere la relazione professionale biennale con Paquito Navarro, probabilmente alla luce della delusione di non essere riuscito a scalzare Bela e Lima dalla posizione numero uno. La nuova scelta di Dani ricade ancora una volta su Maxi Sanchez. Tornati insieme per la stagione 2018, i due di San Luis vincono il primo torneo dell’anno, il Master di Catalunya, mentre nel secondo torneo della stagione, l’Open di Alicante, cadono nei quarti di finale per mano di Ale Galan e dell’ex compagno di Maxi, Mati Diaz. Nonostante la sconfitta prematura Dani e Maxi rimangono la coppia numero due del ranking.

Nel successivo torneo, l’Open di Zaragoza, Dani e Maxi si laureano nuovamente campioni battendo proprio Paquito Navarro e Juan Martin Diaz (alla loro prima finale come coppia, la prima finale di Juan Martin in un anno e mezzo) in una bellissima finale durata 3 appassionanti set. Approfittando dell’assenza della coppia numero uno Bela e Lima, a causa di un problema al gomito di Bela, questo risultato lancia definitivamente la sfida alla vetta della classifica mondiale per il duo di San Luis.

Prossimi appuntamenti targati World Padel Tour

Le migliori pale del pianeta, maschili e femminili, torneranno in campo nella nuova tappa di Jaen da 21 al 27 maggio, poi altra pausa di tre settimane prima dell’Open di Valladolid di Giugno, cui seguirà, a distanza di una settimana, il secondo Master dell’anno, a Valencia, a inizio Luglio. Prepariamoci dunque a godere dello spettacolo offerto sulla piattaforma streaming della lega, visibile gratuitamente e in diretta (per chi conosce lo spagnolo divertentissimo lo spettacolo offerto da un commentatore d’eccezione Lalo Alzueta, accompagnato a fondo campo da Nacho Palencia e in cabina di commento dagli allenatori degli atleti e dagli stessi atleti del WPT).

image005

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy