Le magnifiche otto: Caroline Garcia

Le magnifiche otto: Caroline Garcia

Andiamo a conoscere meglio Caroline Garcia, l’ultima qualificata alle WTA Finals di Singapore. La francese, classe ’93, è alla prima apparizione all’atto conclusivo della stagione.

Qualificata per il rotto della cuffia, Caroline Garcia approda a Singapore grazie ai tornei di Wuhan e Pechino vinti in successione che le hanno permesso il sorpasso in classifica su Johanna Konta. E pensare che il torneo di Mosca avrebbe potuto comprometterle quanto di buono fatto questa stagione, ma andiamo con ordine.

Iniziato l’anno da numero 23 del mondo e all’Australian Open raggiunge il terzo turno dove cede a Barbora Strýcová. Nei successivi tornei di Taiwan, Dubai e Qatar non va mai oltre il secondo turno, ma questo non le impedisce comunque di conquistare qualche punto in classifica. La francese abbandona il doppio con Kristina Mladenovic per concentrarsi esclusivamente sul singolare e i primi frutti cominciano ad intravedersi: a Monterrey infatti arriva fino alle semifinali dove perde piuttosto nettamente contro Anastasia Pavlyuchenkova. La stagione su terra non comincia nel migliore dei modi e a Madrid e Roma esce prematuramente senza brillare.

Caroline-Garcia-Finale-Fed-Cup-2016-Strasburgo

Al Roland Garros Caro stupisce tutti raggiungendo la seconda settimana del torneo e perdendo contro la numero due del mondo Karolína Plíšková nei quarti di finale, risultato che le consente di raggiungere il suo best ranking in 21° posizione. L’estate della francese continua positivamente e a Wimbledon approda fino al quarto turno dove perde contro Johanna Konta. Nei tornei a venire raggiunge le semifinali a Maiorca e Bastad e i quarti alla Rogers Cup e al Pan Pacific Open.

Il risultato migliore dell’anno arriva in Giappone, al Wuhan Open, dove vince il torneo Premier battendo in finale Ashleigh Barty in tre set. Sulla cresta dell’onda arriva Pechino dove mette in mostra il suo miglior tennis riuscendo a battere nell’ordine Cornet, Svitolina (salvando un match point), Kvitova e Halep in finale. Grazie a questa accoppiata approda per la prima volta in carriera in top ten garantendosi l’accesso alle Finals di Singapore grazie al forfait di Johanna Konta a Mosca. Il torneo russo aveva infatto negato la wild-card alla Garcia e aveva di fatto permesso all’inglese di controsorpassarla in classifica in caso di finale.

Per soli 185 punti così Caroline Garcia sarà al via a Singapore nell’ultimo torneo dell’anno dove le migliori otto del circuito femminile (con tre tenniste al debutto e la francese è una di queste) si daranno battaglia per sancire la tennista migliore di questo 2017.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy