Andria e la corsa al Main Draw degli Australian Open 2016

Andria e la corsa al Main Draw degli Australian Open 2016

Vanni, Sela e Dodig in gara nei quarti di Andria si sfidano anche per prendere gli ultimi posti disponibili per entrare nel maindraw dell’Australian Open 2016. Arbitro di questo sprint anche Roberto Marcora.

Il piccolo (ma ben organizzato) torneo di Andria chiude, insieme alle ChallangerTour Finals e al torneo di Tokyo il circuito Challanger 2015. In palio, in una delle città Federiciane per eccellenza, non c’è solo il titolo di Imperatore della cittadina pugliese, ma ben altro, ovvero l’accesso diretto al MD degli Australian Open 2016.

Classifica alla mano, e considerando il cut off della prima prova slam, per solito molto alto, ci sono quattro giocatori che stanno contendendosi in una volata all’ultimo punto l’accesso al tabellone principale dell’appuntamento australiano e, di conseguenza, da questo risultato può dipendere molto circa la programmazione del proprio anno. Nella stagione 2015 il cut-off per l’accesso al tabellone principale si è attestato alla posizione 102. Guardando chi possa permettersi di entrare al momento, e con un occhio anche al tabellone di Andria che si è allineato ai quarti di finale, capiamo subito l’importanza dei match che si giocheranno oggi.

Schermata 2015-11-26 a 23.16.26

Ad Andria infatti troviamo i principali contendenti in azione: il nostro Luca Vanni, l’israeliano Dudi Sela, il croato Ivan Dodig, mentre il georgiano Nicoloz Basilashvili, prima testa di serie del torneo e in vantaggio anche rispetto agli altri in classifica è stato clamorosamente sconfitto dal ceco Jan Satral, rischiando di dover quindi giocare le qualificazioni. Al netto delle wild card (8) e del numero dei qualificati (16), il cut-off dovrebbe chiudere al numero 104, ma sono sempre possibili dei “protect rankings” a rovinare la festa.
Schermata 2015-11-26 a 23.22.17

Così il match di quarti che oppone Vanni a Sela ha chiaramente il sapore dello spareggio. I 33 punti in palio garantiranno al vincitore, oltre al raggiungimento delle semifinali, anche l’accesso al MD, in quanto entrambi i giocatori non hanno punti in scadenza di qui alla fine dell’anno. Stesso discorso per Ivan Dodig, anche lui ai quarti di Andria, opposto al nostro Roberto Marcora, che battendo il forte croato potrebbe regalarsi il miglior risultato della stagione, un bel salto in classifica e fare un grande favore a Lucone Vanni, che battendo a sua volta l’israeliano avvicinerebbe concretamente il suo best ranking. In caso di sconfitta Vanni si fermerebbe attorno alla posizione 105, e salvo piccoli spostamenti di classifica, avrebbe bisogno di almeno una cancellazione per rientrare nel maindraw di Merlbourne.

sela

Sela e Dodig, già con i quarti, sarebbero dentro, ma per l’appunto non crediamo vogliano correre rischi, soprattutto il croato chiaramente favorito contro il nostro Marcora. A proposito di Marcora, e di Slam, il nostro giocatore con questo risultato dovrebbe essersi assicurato l’accesso al tabellone della qualificazioni in Austrialia, un bel colpo per lui che ha passato una stagione non facile in questo 2015.

Domani, tutti ad Andria a tifare per i nostri, e per chi non può, livestreaming assicurato per il campo centrale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy