Martina Hingis: l’emozione dei Giochi Olimpici

Martina Hingis: l’emozione dei Giochi Olimpici

Le dichiarazioni della campionessa svizzera, Martina Hingis, alla fine dell’esperienza olimpica chiusa con l’argento nel doppio femminile

5 commenti

UN CAMMINO FANTASTICO – Martina Hingis, 36 anni a settembre, si è regalata un’altra soddisfazione. Dopo i cinque Slam vinti in singolare (e il Grande Slam sfiorato, ancora diciassettenne, con la finale persa al Roland Garros), i dodici nel doppio femminile e i cinque nel doppio misto, la slovacca di passaporto svizzero ha aggiunto alla propria bacheca la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici, ottenuta in coppia con Timea Bacsinszky (al suo fianco dopo il forfait di Belinda Bencic). In seguito alla finale persa contro la coppia russa Makarova/Vesnina col punteggio di 6-4 6-4, Martina ha dichiarato alla stampa: “Penso che se dieci anni fa mi aveste chiesto se fossi stata qui a Rio, vi avrei detto che eravate pazzi perché sono stata ferma sei anni ed è incredibile poter gareggiare per l’oro. Certo, c’è un po’ di delusione (per non aver vinto l’oro) ma, guardando indietro, è stato un cammino fantastico”.

LE LACRIME DOPO LA BATTAGLIA – Non ha potuto concorrere per una medaglia nel doppio misto a causa dei contemporanei forfait di Roger Federer e Stanislas Wawrinka, ma l’avventura a Rio de Janeiro ha comunque scatenato in lei un vortice di emozioni, culminate nelle “lacrime” – da lei definite – “di gioia e di sollievo dopo una settimana ricca di tensione” vissuta insieme a Timea Bacsinszky. A proposito del rapporto con la compagna di doppio, Martina Hingis aveva commentato: “Siamo qui insieme per combattere attraverso alti e bassi. Siamo una squadra, lo abbiamo fatto fin qui e penso che sia stato molto emozionante nel complesso. Se non ti commuovi ai Giochi Olimpici, dove vuoi farlo?”. La numero uno al mondo di doppio ha recentemente annunciato la fine del legame sportivo con Sania Mirza, che sarà sostituita dall’americana Coco Vandeweghe; la nuova coppia esordirà già questa settimana a Cincinnati, un appuntamento importante prima dell’ultimo Slam dell’anno, l’ennesima sfida per la campionessa svizzera.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giselda Meneghetti - 5 mesi fa

    Che esagerazione ! Spaccare e’ un po tanto ! Questi colpi al corpo , se tu segui i doppi sono normali e ammessi !!!! Questa intervista , prima di tutto e’ un sunto di quello che Martina ha detto , fra l’altro si è scusata !!!!! Oh riportate tutto è giusto altrimenti tralasciate di scrivere interviste a metà ! Se volete leggerla X intero su LE MATIN In francese ci sta tutto e di più !!!!!! Un atleta può piacere o no , giustissimo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele De Bonis - 5 mesi fa

    Sì può vincere di tutto e di più sul campo, ma se non si è signori si esce sconfitti a prescindere dal risultato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giselda Meneghetti - 5 mesi fa

      Signori siete voi scrivendo delle cose inesatte !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Michele De Bonis - 5 mesi fa

      Scusa. Tu invece sei informata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giulio Abbate - 5 mesi fa

    E’ stato emozionante anche spaccare uno zigomo all’avversaria in semifinale. Non si è neppure scusata con lei…Sarà, ma la Hingis ha un modo di fare che non mi piace…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy