Olimpiadi: Andreas Seppi non può nulla contro Rafael Nadal, Fabio Fognini completa una grande rimonta e supera Benoit Paire

Olimpiadi: Andreas Seppi non può nulla contro Rafael Nadal, Fabio Fognini completa una grande rimonta e supera Benoit Paire

Rispetta i pronostici la sfida di secondo turno tra Andreas Seppi e Rafael Nadal alle Olimpiadi di Rio: l’azzurro, sopravvissuto ad una battaglia all’esordio, a ceduto nettamente con un doppio 6-3 al campione spagnolo, che procede nella sua corsa verso una medaglia. Grande vittoria a, invece, di Fabio Fognini, ch supera al fotofinish Benoit Paire al tie-break del terzo set.

TROPPO RAFA PER SEPPI- Termina con un bilancio in parità per i colori azzurri la quarta giornata alle Olimpiadi di Rio. Ha infatti salutato il torneo Andreas Seppi, reduce da un periodo non esaltante, che non è riuscito a ribaltare il pronostico nel suo incontro di secondo turno contro Rafael Nadal. Troppo forte per l’altoatesiono lo spagnolo, che, nonostante fosse solo al secondo match in singolare giocato dal Roland Garros, ha fatto valere la propria superiorità; prosegue dunque per Rafa il sogno di una medaglia, forse più probabile ora che non troverà sul suo cammino il numero 1 del mondo Novak Djokovic.

La sfida, tutt’altro che spettacolare nonostante qualche bello scambio, comincia in discesa per l’italiano. Seppi cede il servizio già nel secondo game, cadendo sotto le accelerazioni del suo avversario. Anche l’iberico ha un piccolo passaggio a vuoto, quando, in vantaggio per 2-0, commette un doppio fallo e concede una palla del doppio break. Solo un fuoco di paglia, però, perché Nadal respinge l’assalto e si mantiene saldamente al comando. Il numero 3 del seeding si procura una chance per togliere ancora la battuta, l’altoatesino si salva ma non riesce a trovare lo spunto decisivo in risposta, e il rivale ne approfitta archiviando il primo set con il punteggio di 6-3, grazie ad un servizio vincente.

Copione simile nella seconda frazione, pur con qualche sussulto in più. Andreas si trova in difficoltà in apertura, cancella una palla break con un grandissimo recupero di dritto, ma la svolta è solo rimandata: lo spagnolo firma il break poco dopo, portandosi sul 2-1. L’ultimo attimo di tensione arriva nel sesto game. Nadal è costretto prima a rimontare da 0-20,  poi addirittura ad annullare una chance per il contro-break immediato. Scampato il pericolo, però, Rafa spazza via le ultime speranze dell’azzurro, aggiudicandosi così l’accesso al terzo turno. Si arrende dunque Seppi, dopo non essere mai sostanzialmente entrato in partita; hanno pesato, purtroppo, tutte le sue insicurezze, naturale conseguenza di un periodo di stop e dei tanti infortuni.

image

SPETTACOLO FOGNINI, CHE TRIONFA AL TIE-BREAK DEL TERZO-  A compensare la delusione della sconfitta di Andreas, tuttavia, c’è lo splendido successo di Fabio Fognini. Nell’incontro tra teste calde contro Benoit Paire, altro tennista di talento limitato dal proprio carattere, il ligure ha tirato fuori tutta la propria determinazione, trionfando dopo aver sfiorato il baratro. Tre set di grandi emozioni, capovolgimenti e di grande lotta hanno consegnato all’azzurro, ultimo nostro rappresentante alle Olimpiadi in singolare, l’accesso al terzo turno.

L’avvio è quasi tragico per Fabio, che vola rapidamente sotto per 4-0. L’italiano riesce a sbloccare il punteggio, ma alla fine deve alzare bandiera bianca con il punteggio di 6-4. Comincia male anche il secondo parziale, con Fognini che perde la battuta e vede il proprio sogno allontanarsi. Nel momento di massima difficoltà, però, il ligure centra il contro-break immediato, agganciando sul 2 pari e mantenendosi poi al comando, fino a concludere vittoriosamente il set, anche lui con il punteggio di 6-4. Le belle sensazioni della frazione archiviata, tuttavia, non bastano per l’italiano ad evitare un break anche nel terzo set. Fabio soffre per un problema fisico e si fa trattare più volte dal fisioterapista, in qualche modo resta in scia nel punteggio e sotto per 5-3 riesce ad annullare dUE match point. Proprio quando la faccenda sembra ormai chiusa, Paire non sfrutta l’occasione di servire per il match, e Fognini strappa il servizio a zero raggiungendo un insperato 5 pari. La logica conclusione è dunque il tie-break, dove l’azzurro scappa in vantaggio fin dai primi punti, sfiora il trionfo sul 6-4 quando un suo rovescio lungolinea termina un millimetro lungo, e si guadagna infine il successo con un dritto vincente. Ora lo attende una sfida proibitiva contro il numero 2 del mondo Andy Murray, ma resterà comunque, indipendentemente dall’esito degli ottavi,questa bella vittoria.

I risultati:

[3]R.Nadal b. A.Seppi 6-3 6-3
F.Fognini b. B.Pair 4-6 6-4 7-6(5)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Suzzi - 5 mesi fa

    BE ogni tanto riesce a essere normale e vince .i problemi li avrà con Murray che però ha già battuto una volta. se passasse il turno ,ma è un grande SE,volerebbe ai quarti metà mai giunta da un italiano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy