Olimpiadi: Nadal soffre solo un set, avanti anche Del Potro e Bautista Agut

Olimpiadi: Nadal soffre solo un set, avanti anche Del Potro e Bautista Agut

Le prime tre partite maschili della giornata confermano le attese. Nadal rischia nel primo set ma alla fine annienta Simon, Del Potro supera in rimonta Daniel mentre Bautista Agut la spunta di misura contro Muller

1 Commento

RAFA C’È – Ostacolo probante quello che aveva di fronte oggi lo spagnolo. Rafael Nadal ha dovuto sudare non poco nel primo set prima di avere la meglio su Gilles Simon. Il maiorchino, che aveva decisamente i favori del pronostico, parte male, spedendo fuori molti più colpi di quanto si poteva immaginare. La sua reazione d’orgoglio non si fa attendere e di lì a poco, oltre a recuperare il break, si issa fino al 4-2 in suo favore. Ancora tanti errori rischiano di rimettere in gioco il francese, che non spreca le occasioni concesse dal numero 5 del mondo. Nadal ha un set point durante il parziale, ma non lo sfrutta e si deve ricorrere al tie-break. Partenza sprint per il mancino di Manacor, che in pochi minuti va sul 5-1, prima di subire il ritorno di Simon. Poco male visto che sul set point successivo gioca un gran punto, costringendo all’errore con il passante il suo avversario. Nel secondo set Nadal trova più spesso il campo e, complice un calo mentale del transalpino, in pochi minuti si issa sul punteggio di 5 giochi a 1. Concede uno dei due controbreak, ma si fa trovare pronto nell’occasione successiva quando chiude definitivamente il match.

DELPO IN RIMONTA – Brividi, almeno per il primo set, per Juan Martin Del Potro. Il giapponese Daniel lo ingabbia sul proprio rovescio e comanda gli scambi, correndo come un forsennato da tutti i lati del campo e dando profondità ai propri colpi. Si arriva al tie-break dove è il tennista orientale a spuntarla alla distanza. Grande reazione in apertura di secondo set per la Torre di Tandil che mette a referto un parziale di 12 punti a 1 in suo favore. Set quanto mai indirizzato e in pochi minuti il sudamericano si issa sul 5-0. Game della bandiera per Daniel che non può far altro che rifugiarsi al terzo e decisivo set. Qui è ancora l’argentino a tenere in mano le redini del gioco, grazie ai suoi proverbiali diritti che gli fruttano molti punti. Due i break che alla fine si registrano e che proiettano Del Potro ai quarti di finale.

ORA BAUTISTA-AGUT – Sarà lo spagnolo il suo prossimo avversario, dal momento che ha sconfitto in due set il lussemburghese Gilles Muller. Match molto tirato, dove a fare da padrone è il servizio. Il primo a procurarsi una chanche di break è Bautista-Agut nel fatidico settimo game. Nessun altro sussulto, con lo spagnolo che chiude agevolmente con il proprio servizio. Secondo set che parte sulla falsa riga del primo, salvo poi prendere altri connotati. Il gioco da fondo dello spagnolo che aveva ingabbiato l’avversario nel primo set non è sempre efficace e i due finiscono con il perdere un turno di servizio a testa. Stavolta è Muller ad avere l’occasione più ghiotta: sul 4-5 30-40, spreca il set point e il discorso viene rimandato al tie-break. Qui a partire meglio è Bautista-Agut con due minibreak, salvo poi cederne uno, ma poco importa visto che alla seconda occasione utile l’iberico conquista il set e stacca il pass per i quarti di finale.

[3] R. Nadal b. [15] G. Simon 7-6(5) 6-3
J.M. del Potro b. T. Daniel 6-7(4) 6-1 6-2
[10] R. Bautista Agut b. G. Muller 6-4 7-6(4)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Carmine Cantile - 12 mesi fa

    Challenger di Rio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy