Olimpiadi, Rafael Nadal vince due volte e attacca l’Itf

Olimpiadi, Rafael Nadal vince due volte e attacca l’Itf

Lo spagnolo vince sia nel singolare che nel doppio insieme a Lopez ma si lamenta per le condizioni del campo e per l’organizzazione dei tornei olimpici.

Giornata intensissima per Rafa Nadal ieri a Rio. Il maiorchino è sceso in campo già durante la mattina brasiliana contro il francese Simon, superandolo per 2 set a 0 (7-6 6-3) e volando ai quarti. Nel pomeriggio è arrivato il bis nel torneo di doppio: in coppia con Marc Lopez ha sconfitto la squadra canadese formata da Nestor e Pospisil con un doppio tie break, assicurandosi la finale. Tutto bene dunque? Non proprio.

LE LAMENTELE – «Ho giocato uno dei match più importanti della mia vita sul campo peggiore possibile» si è lamentato Nadal dopo la vittoria nel doppio. Il maiorchino ha definito la partita con Lopez come “la più importante della giornata”, testimoniando il valore di questo torneo lui. «I Giochi Olimpici sono qualcosa di unico e giocare al fianco di Marc, uno dei miei migliori amici, rende tutto ancora più speciale». Da qui dunque il nervosismo del mancino spagnolo per un terreno di gioco (il campo numero 3) ritenuto non altezza.
Ma le critiche sono finite qui e questa volta sono state indirizzate all’organizzazione della rassegna a cinque cerchi. «Non serve giocare il torneo olimpico su due settimane ma su 12 giorni è necessario. Basterebbe posticipare di un giorno il torneo di Cincinnati (che inizia lunedì, ndr). Gli organizzatori devono fare di meglio».
E pensare che Rafa ha rischiato di triplicare: ieri era in programma anche il doppio misto, in cui era iscritto insieme alla Muguruza, ma ha preferito rinunciare.

LA RESA DEI CONTI – Oggi lo spagnolo replica: quarti contro Bellucci in singolare, finale per l’oro contro i rumeni Mecau e Tergea nel doppio. Questo il suo programma. Ce la farà l’instancabile maiorchino?

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy