Angelique Kerber a due passi dal trono

Angelique Kerber a due passi dal trono

La tennista tedesca dopo aver conquistato il suo primo Slam, agli Australian Open, ora punta ad un obiettivo più prestigioso, rubare lo scettro a Serena Williams ed impadronirsi della prima posizione nel ranking. Per farlo le basterà vincere altri due match qui a Cincinnati, missione non facile dato che ad aspettarla in semifinale ci sarà Simona Halep.

2 commenti

Sono passati esattamente 7 mesi da quando Angelique Kerber alzava sopra il cielo di Melbourne il trofeo degli Australian Open, una vittoria che la proiettò al numero 2 della classifica mondiale, facendole fare un balzo di ben 8 posizioni. Da allora però parecchie cose sono cambiate per la nativa di Brema, in negativo ed in positivo. Tante sconfitte al primo turno accumulate, ma anche molti risultati soddisfacenti, come la finale raggiunta a Wimbledon. Ora manca davvero poco per raggiungere la prima posizione in classica, rubando così il trono alla regina, Serena Williams, la quale è in testa al ranking da ben 3 anni, la strada però non è semplice: nel caso dovesse battere la Halep in semifinale, si troverebbe in finale una tra Pliskova e Muguruza, giocatrici sempre molte ostiche da affrontare.

ALTI E BASSI – Terminata la tappa australiana, la Kerber ha deciso di disputerà il match di Fed Cup contro la Svizzera, alla fine la prestazione della tedesca è risultata insufficiente. Dopo aver liquidato agevolmente Timea Bacsinszky, la numero 2 al mondo è inciampata nell’ostacolo Bencic, condannando così la Germania alla sconfitta. Successivamente si è tornato a competere sul cemento americano, raccogliendo in due torneo, solo una semifinale ed un’eliminazione al primo turno. Nonostante il titolo ottenuto a Stoccarda nel mese di Aprile, la stagione su terra rossa è assolutamente da dimenticare, infatti dopo quel successo sono arrivate tre sconfitte consecutive all’esordio, tra cui quella contro la Bertens al Roland Garros. Dopo essersi lasciata alle spalle le amare sconfitte, si comincia la stagione su erba con la stessa grinta di Gennaio, quella che le ha regalato il suo primo major. I risultati si vedono subito, quarti di finale a Birmingham ma sopratutto finale a Wimbledon, persa poi contro quella tennista che potrebbe scavalcare in classifica proprio questa settimana. Finalmente a Rio arriva la prima gioia dopo mesi di sofferenza e delusioni, medaglia d’argento alle Olimpiadi che poteva essere benissimo un’oro se sulla sua strada non ci fosse stata una Puig scatenata. A Cincinnati è a caccia del suo decimo sigillo in carriera ma sopratutto della vetta nel ranking.

IL MATCH – La semifinale di oggi tra Kerber ed Halep sembra già una finale anticipata. Le due tenniste arrivano a questo match con percorsi diversi. La tedesca dopo aver regolato abbastanza agevolmente la Mladenovic nel secondo turno, ha sofferto qualcosina contro la Strycova ed ha dovuto rimontare un set ed un break di svantaggio alla Suarez Navarro, proprio nella sfida di ieri la Kerber sembrava a secco di energie, il caldo, a differenza degli altri giorni, ha influenzato e non poco sulla condizione fisica delle due. La tennista rumena ha passeggiato nettamente nei primi due turni, rifilando un 6-1 alla Beck, alla Gavrilova e perfino alla Radwanska nei quarti di finale. Dunque la nativa di Costanza appare più riposata ed anche più in forma rispetto alla sua rivale odierna. Nei precedenti la numero 4 al mondo conduce per 4-2, con l’ultima sfida giocata a Toronto vinta in tre set, le uniche vittorie della numero 2 al mondo sono arrivate sull’erba, nei quarti di finale a Wimbledon e su terra rossa nella sfida di Fed Cup. Un match che si prospetta fantastico con entrambe le giocatrici che vorranno la vittoria per vari obiettivi, la Kerber per ottenere il primato in classifica, la Halep per trovare un expolit definitivo.

TEDESCHE IN VETTA – L’ultima volta che una teutonica si trovava al numero 1 della classifica WTA era il 26 novembre 1996, quando Steffi Graf riusci ad ottenere per la decima volta in carriera questo successo. Il primato della tedesca durò per circa 18 settimane, prima poi di esser superata dalla futura stella del tennis mondiale, Martina Hingis. Ora a distanza di 20 anni la storia può cambiare e la Kerber può riportare in cima alle classifiche il nome della Germania, diventando così la nuova numero 1 al mondo, a coronamento di una stagione fantastica.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Topo Merlino - 9 mesi fa

    Tony Martorana

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Enrico Carrossino - 9 mesi fa

    Sarebbe ridicolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy