Çağla Büyükakçay, la favola dell’eroina turca

Çağla Büyükakçay, la favola dell’eroina turca

Andiamo a conoscere un po’ meglio la tennista che ieri sul campo centrale del torneo di Istanbul ha vissuto una favola dal lieto fine speciale. Cagla Buyukakcay ha riscritto la storia della Turchia diventando la prima giocatrice a vincere un torneo Wta e ad abbattere il muro della Top 100.

La 26enne turca è stata l’autrice di due favole nel giro di pochi giorni, prima tennista turca a raggiungere una finale in un torneo WTA ed anche l’unica a vincere un titolo.

Çağla Büyükakçay; un nome che ricorderanno a lungo in Turchia e soprattutto ad Istanbul, luogo dove ha trionfato per la prima volta in carriera una tennista di casa. Çağla era già stata protagonista di un’impresa il giorno prima, quando è diventata la prima tennista turca a raggiungere una finale, battendo in semifinale la svizzera Stefanie Voegele per poi ripetersi il giorno dopo, in finale, contro Danka Kovinic.

Una partita dalle mille emozioni quella che ha visto fronteggiarsi da una parte la tennista montenegrina e dall’altra la giocatrice turca, la quale è stata supportata ed incoraggiata in ogni scambio ed in ogni punto dal suo pubblico. La beniamina di casa ha affermato a fine match di quanto sia felice esser riuscita a trionfare in questo torneo, giocato da lei per la prima volta a 15 anni. La Buyukakcay è molto emozionata e felice anche per il suo ingresso in top 100 e dunque la possibilità di giocare gli Slam senza passare dalle qualificazioni.

Screen Shot 2016-02-23 at 23_23_21

Non solo Istanbul…
La tennista araba però non è la prima volta che si mette in luce in questo 2016. Infatti si era ben comportata anche nel torneo di Doha, svoltosi a febbraio, dove anche lì entrò in tabellone grazie ad una wild card e si spinse fino agli ottavi, sconfitta poi dalla nostra Roberta Vinci. La vittoria più sorprendete del torneo per la Buyukakcay fu quella contro la campionessa uscente Lucie Safarova, non nelle migliori condizioni, ma comunque non bisogna togliere meriti alla tennista turca la quale giocò una signora partita e fece letteralmente uscire la ceca fuori di testa grazie al suo rovescio bimane.

Successivamente centrò i quarti a Kuala Lumpur dove fu sconfitta dalla canadese Eugenie Bouchard. Dopo questi risultati, è arrivato un mese di marzo un po’ buio dove la turca ha saltato Indian Wells ed ha fallito le qualificazioni a Miami. Però finalmente sembra che Aprile gli abbia restituito un po’ di entusiasmo; infatti si qualifica per il WTA di Charleston dove viene eliminata al primo turno dalla stessa Kovinic per poi riprendersi la rivincita due settimane dopo.

Anche in Doppio.
Oltre che nel singolo la nativa di Adana è una “specialista” anche nel doppio, al fianco di Karin Knapp ha raggiunto la sua prima finale di doppio a Bucarest nel 2014 dove però le due sono uscite sconfitte contro la coppia rumena formata da Elena Bogdan ed Alexandra Cadantu. Un anno dopo sempre nella sua Istanbul(sul cemento questa volta) raggiunge la finale assieme alla sua compagna Jelena Jankovic, però arriva un’altra sconfitta contro le giovani Daria Gavrilova ed Elena Svitolina.

Questo torneo potrebbe far risbocciare una nuova carriera alla Buyukackay, ricominciare dalla top 100, giocare gli Slam e soprattutto sfidare le tenniste al vertice della classifica possono essere dei punti importanti per puntare ad altri titoli e magari ad altri best ranking.

di Lino Di Bonito

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy