Daniel Altmaier, sulle orme di Boris Becker

Daniel Altmaier, sulle orme di Boris Becker

Per molti sarà sconosciuto ma Daniel Altmaier è sicuramente uno dei giovani tedeschi da tener d’occhio. A tal proposito Boris Becker ha deciso di puntare su di lui, spendendo gradevoli parole sul teutonico, disposto anche ad aiutarlo nella sua ascesa all’èlite del tennis.

di Lino Di Bonito

19 anni, alto 1 metro e 88 e numero 275 del mondo. Con questi dati si presenta Daniel Altmaier, giovane tennista tedesco considerato da molti una futura stella del tennis, tra cui anche il connazionale Boris Becker, il quale ne ha esaltato le doti atletiche in recenti interviste. In Turchia ha raggiunto i primi quarti di finale in un torneo ATP, ma sfortunatamente è stato fermo per infortunio per qualche mese, non potendo conquistare punti per la classifica. Con il 2018 in vista, il teutonico è pronto ad abbandonare il mondo dei Futures e concentrarsi principalmente su quello dei Challenger, provando anche alcuni qualificazioni del circuito maggiore, supportato anche da uno splendido rovescio ad una mano.

UN GRANDE SUPPORTO – Sebbene Altmaier abbia soli 19 anni, egli è supportato dall’ex numero 1 del mondo Boris Becker, il quale lo ha visto dal vivo in un Challenger in Germania e nonostante la sconfitta sia stato soddisfatto della prestazione e delle capacità del suo connazionale. Il nativo di Kempen ha commentato così il suo incontro: ” Sono tornato alle competizione nel mese di Ottobre, al Challenger di Ismaning, paesino vicino Monaco di Baviera, dove ho perso contro un italiano molto forte, Lorenzo Sonego, che aveva vinto un torneo la settimana scorsa. La cosa positiva è che Boris stava guardando il mio incontro e nonostante la sconfitta era molto impressionato della mia prestazione ed ha riferito al mio allenatore che sarebbe disposto a sostenere la mia carriera ed aiutarmi con gli allenamenti, sono state parole molto confortanti sopratutto dopo periodi neri.”

GLI INFORTUNI – Perchè poi per Daniel Altmaier non è stato un anno facile, dopo il quarto di finale raggiunto nell’ATP 250 di Antalya, il tedesco è stato fermo per circa 3 mesi a causa di un infortunio alla spalla, che gli ha negato la gioia dell’ingresso tra i primi 200, facendogli perdere anche alcune posizioni in classifica. In una recente intervista ha commentato anche questo periodo di stop: “Ho subito un brutto infortunio alla spalla a Luglio, che mi ha costretto ad una pausa di circa due mesi e mezzo. E’ stato frustrante ma non ho mai perso la speranza, questo stop mi ha impedito di disputare diversi tornei, dunque sono stato costretto a fare molta riabilitazione, lavorando sul mio fisico, lontano dal tennis.”

L’ANNATA – Nonostante l’infortunio che lo ha costretto ad un periodo di stop, il 2017 di Altmaier è stato più che positivo, ha concluso il 2016 oltre la 400esima posizione, lontano dai Challenger e risucchiato nel mondo dei Futures, ma l’inizio del 2017 è stato già grandioso, infatti il tedesco ha raggiunto la semifinale nel Challenger di Bangkok. Nei mesi successivi ha partecipato ad un paio di ITF, dove è uscito vincitore da un paio di loro, scalando di fatto altre posizioni in classifica. L’expolit arriva nel mese di Giugno dove prende parte ad alcuni tornei ATP come wildcard però sfortunatamente raccoglie solo sconfitte, però nel 250 di Antalya da Lucky Loser raggiunge i quarti di finale, perdendo dal futuro vincitore del torneo Yuichi Sugita. Il torneo di Amburgo è stato l’ultimo disputato prima del suo pesante infortunio, successivamente è tornato ad Ottobre dove ha raggiunto la finale in un Futures. A fine anno ha preso parte ad altri tornei per cercare di agguantare un posto nelle qualificazioni degli Australian Open, ma così non è stato ed inoltre altri infortuni lo costringono a ritirarsi anche dagli ultimi impegni stagionali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy