Sam Querrey: un anno da ricordare

Sam Querrey: un anno da ricordare

Il 2017 è la stagione più bella della carriera del 29enne americano, che sui verdi prati di Wimbledon ha raggiunto la prima semifinale Slam dopo aver battuto il n. 1 Andy Murray. Grazie anche ai due titoli vinti ad Acapulco e Los Cabos, Querrey ha raggiunto la posizione n. 11 della Race Atp, garantendosi ottime probabilità di accedere alle Atp Finals di Londra.

Una cosa è certa: Sam Querrey, tennista ventinovenne americano, non dimenticherà facilmente il 2017. Nel corso di questa stagione (in particolare negli ultimi mesi), il giocatore californiano è riuscito a raggiungere numerosi traguardi da non sottovalutare: uno su tutti la sua prima semifinale in un torneo dello Slam (per la precisione a Wimbledon, dove è stato sconfitto dal croato Marin Cilic).

Grazie a questo risultato, Querrey ha eguagliato (e superato) quello che era il suo miglior risultato ottenuto in un Major, ovvero i Quarti di finale di Wimbledon 2016, dove aveva perso per mano di Milos Raonic. Da qualche anno Sam ha dimostrato che sui campi in erba di Londra sa farsi valere, diventando anche protagonista di un fatto abbastanza curioso. Sia nel 2016 che nel 2017 il tennista originario di San Francisco ha estromesso dal torneo il numero 1 del ranking. Lo scorso anno è toccato a Novak Djokovic, incontrato e sconfitto al terzo turno, mentre quest’anno è stata la volta di Andy Murray, messo k.o. ai quarti di finale dei Championships. Grazie a queste due vittorie Sam Querrey è diventato il primo tennista a battere per due volte consecutive il campione uscente di Wimbledon dai tempi di Pete Sampras, riuscitoci tra il 1992 e il 1993.

Sam Querrey
Sam Querrey

La stagione sorprendente del tennista a stelle e strisce non finisce qui: già ad inizio anno, infatti, l’americano aveva fatto parlare di sé, vincendo il torneo Atp 500 ad Acapulco dopo un cammino costellato di vittorie assai prestigiose. In quell’occasione Querrey ha eliminato nell’ordine: Kyle Edmund, David Goffin, Dominic Thiem, Nick Kyrgios e per ultimo, ma non meno importante, Rafael Nadal, perdendo un set solamente al primo turno contro Edmund ed in semifinale contro Kyrgios.

A distanza di soli cinque mesi è tornato a vincere un altro torneo, ovvero l’Atp 250 di Los Cabos (Messico), superando in finale una vecchia ma giovane conoscenza del circuito Atp: Thanasi Kokkinakis, deciso a ristabilirsi tra i primi 100 del mondo dopo aver fatto fronte ai numerosi infortuni che lo hanno colpito nella prima parte della sua carriera. Grazie ai numerosi punti vinti in questi tre tornei, Sam Querrey si è portato fino alla undicesima posizione nella Race to London, a soli dieci punti da Tomas Berdych, diventando un possibile candidato a partecipare al torneo di fine anno, anche considerando che sia Stan Wawrinka che Novak Djokovic, rispettivamente quinto e settimo di questa speciale classifica, non saranno presenti. Riuscirà dunque il tennista californiano a qualificarsi, per la prima volta nella sua carriera, alle Atp World Tour Finals?

Marco Bevilacqua

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy