Serena Williams, il meglio dei 66 trionfi

Serena Williams, il meglio dei 66 trionfi

Nell’ultimo periodo ci si chiede spesso se l’americana a 33 anni sarà la protagonista assoluta della stagione tennistica. La verità è che nei momenti che contano quella che può essere considerata la tennista più forte di sempre, è in agguato, pronta ad abbattersi sulle malcapitate avversarie, anche quando non è al 100%. Se ce ne fosse bisogno a testimoniare ancora il suo status di migliore di sempre c’è il 50esimo match vinto al Roland Garros proprio ieri contro Viktoria Azarenka, avversaria contro cui ha dovuto sudare non poco negli ultimi due precedenti.

Serena-Williams-celebrates-at-2015-French-Open-jpg

Il successo contro la bielorussa ha un sapore speciale perchè consente alla n.1 del mondo di diventare la prima tennista nell’era Open a riuscire in tale impresa in tutti i quattro tornei del Grande Slam, superando in questa statistica leggende del calibro di Evert, Navratilova e Graf.
“Ogni volta che una tennista deve affrontare Serena Williams si può dire che ha un brutto tabellone. Serena non ha quell’handicap. Non deve giocare contro se stessa” ha affermato più volte la grande Martina Navratilova, per sottolineare lo strapotere della minore delle sorelle Williams.

Numero 1 del mondo per 226 settimane complessive, con in cascina 34 titoli del Grande Slam di cui 19 in singolare( 6 Australian Open, 2 Roland Garros, 5 Wimbledon e 6 Us Open), Serena per ora non ha nessuna voglia di cedere il passo alle sue avversarie, mostrandosi sempre combattente anche quando il fisico non risponde nel migliore dei modi. Una forza della natura: “La verità è che se Serena ne ha voglia ed è allenata è un’altra categoria rispetto a tutte le altre giocatrici” dichiara Rino Tommasi.

Quello che vogliamo fare è ripercorrere i successi di maggior significato per l’americana, come omaggio alla sua irripetibile carriera.

US OPEN 1999

serena99

Tutto ebbe inizio quando Serena nell’estate del 1999, non ancora 18enne, si aggiudicò gli Us Open, sconfiggendo tra le altre Seles, Davenport( campionessa uscente) e Hingis( numero 1 del mondo). Poche settimane dopo il ritiro di Steffi Graf, la prima Williams a vincere uno Slam non sarebbe stata Venus come tutti credevano, ma Serena trionfando “nel torneo che ha sempre sognato di vincere più di qualunque altro” dichiarò durante la premiazione.

AUSTRALIAN OPEN 2003

Il 2002 è l’anno in cui Serena riesce ad aggiudicarsi 3 dei 4 titoli del Grande Slam dando vita ad un’intensa rivalità con la sorella Venus, sconfiggendola in tutti e tre i casi nell’ultimo atto. Il primo titolo a Melbourne l’americana lo conquista nel 2003, completando così il “Serena Slam”, nonostante si fosse trovata in svantaggio per 5-1 e avesse dovuto annullare 2 match point a Kim Clijsters in semifinale.

WIMBLEDON 2012

Britain Wimbledon Tennis

Dopo 2 anni (2004-2006) condizionati da infortuni e da distrazioni extratennistiche, la statunitense torna in auge nel 2007 aggiudicandosi gli Australian Open battendo in finale Maria Sharapova. La gioia maggiore probabilmente è la vittoria olimpica, sugli stessi campi londinesi dove un mese prima aveva vinto il quinto Wimbledon della carriera, fermando la corsa della sorprendente Radwanska.

OLIMPIADI 2012

Serena Williams of the U.S. reacts during the women's singles gold medal match against Russia's Sharapova at the All England Lawn Tennis Club during the London 2012 Olympic Games

Torneo olimpico dominato in lungo e in largo conclusosi con la netta vittoria sulla Sharapova per 6-0 6-1. Primo oro olimpico per lei, bissato poco dopo anche in doppio in coppia con l’inseparabile sorella Venus. “La miglior prima nella storia del tennis femminile, grande mobilità ed enorme potenza da ogni dove. Come Venus anche lei ha molto fiducia sull’erba e piazza un vincente ad ogni colpo un po’ più corto” ha affermato Brad Gilbert sottolineando lo strapotere dell’americana sulla superficie più veloce del circuito.

ROLAND GARROS 2013

Serena-Williams-sacree-pour-la-deuxieme-fois-a-Roland-Garros_article_popin

Serena Williams si riprende il trono di Parigi dopo 11 anni piegando in finale quella Maria Sharapova che nel 2004 le strappò il successo a Wimbledon. “E’ incredibile tornare al successo dopo undici anni, sono molto emozionata” commentò a caldo l’americana. “E’ stato un incontro molto difficile, ero nervosa. Vincere è incredibile, l’anno prossimo sarò di sicuro ancora qui”. Trionfo che le ha permesso di diventare la terza tennista dell’Era Open capace di vincere nella stessa stagione i tre più importanti tornei sulla terra rossa (Roma, Parigi e Madrid).

US OPEN 2014

Inaspettata la vittoria sui campi di Flashing Meadows per la n.1 del mondo, giunta dopo una parte centrale di stagione non semplice, se si considera l’eliminazione precoce sia al Roland Garros che a Wimbledon. Terzo Us Open consecutivo, conquistato battendo con un doppio 6-3 l’amica Caroline Wozniacki. 18esimo Grande Slam in singolare eguagliando Evert e Navratilova .Sesto Us Open della carriera, diventando la prima tennista a vincerne tre di fila dal 78, quando ci riuscì Chris Evert.

700 VITTORIE

image

Una carriera lunga più di 700 vittorie, raggiunte con il successo nei quarti di finale del torneo di Miami contro Sabine Lisicki. Ne è passato di tempo da quando la giovane americana conquistava a livello Pro il primo match della carrira nelle qualificazioni del torneo di Los Angeles. Un percorso difficile fatto di alti e bassi, uno su tutti l’embolia polmonare nel 2010 che ha messo fortemente a rischio la sua carriera.

L’amore per il tennis è stato però più forte di tutto; Serena è tornata a ruggire più di prima e le sue avversarie possono stare certe sul fatto che l’americana abbia ancora fame di vittorie, fame di altri record. Uno su tutti quello di eguagliare Steffi Graf nel numero di Slam vinti e perchè no riuscire anche a completare il Grande Slam sfuggitole in diverse occasioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy