Stefanos Tsitsipas, the time is now

Stefanos Tsitsipas, the time is now

Il tennista greco sarà sicuramente uno dei giovani da tenere d’occhio nella prossima stagione, affermatosi a pieno merito nel circuito juniores, ora sta cercando di farsi spazio anche nei senior. Con due finali challenger conquistate, Tsitsipas sembra avviato ad un grande salto di qualità nel 2017.

Commenta per primo!

Stefanos Tsitsipas è uno di quei nomi da segnarsi per la prossima stagione. Numero 1 del mondo juniores, sta cercando di tagliarsi uno spazio importante anche tra i big, ottenendo anche dei discreti risultati. Il 18enne di Atene rappresenta una concreta speranza per il proprio paese, dopo aver assistito ai tanti giocatori grechi che hanno preferito diffendere i colori di un’altra nazione: esempi lampanti sono Nick Kyrgios e Thanasi Kokkinakis. Tanti sono gli obiettivi del 210 per il 2017, uno di questi è la prima vittoria ATP.

CARRIERA JUNIORES – Nella sua carriera juniores ha raggiunto tanti successi, tra cui la prima posizione nel ranking, anche se a livello slam ha faticato ad affermarsi. Infatti i migliori risultati rimangono le semifinali ottenute, quest’anno, a Wimbledon ed agli Us Open. Però nella specialità del doppio, in coppia con Kenneth Raisma, ha conquistato il titolo proprio ai Championships. Uno dei risultati più importanti rimane il trofeo Bonfiglio, conquistato proprio quest’anno in finale su Ulisses Blanch, già in quel match si potevano intravedere un Tsitsipas molto sicuro di sé e del suo gioco, con alcuni colpi davvero eccellenti, uno di questi è sicuramente il suo servizio.

CARRIERA SENIOR – Già dal 2014 aveva deciso di intraprendere la carriera tra i big del tennis mondiale, confrontandosi con giocatori di un’esperienza superiore. Inizialmente era partito con qualche futures nella sua patria, perdendo però sempre al primo turno, a causa anche di un gioco ancora troppo acerbo per competere con questo tipo di tennisti. Nel febbraio del 2015, dopo aver superato le qualificazioni, entra per la prima volta nel main draw di un torneo challenger: questo ha rappresentato l’inizio di una carriera che appare del tutto gloriosa. Per la prima vittoria in questo circuito dovrà attendere ancora qualche mese, quando nell’Ottobre dello stesso anno, battendo una wild card locale ottenne il primo successo. Da lì in poi non si è fermato più ed ha racimolato vittorie su vittorie, fino ad arrivare ai suoi 5 titoli Futures ed alle 2 finali Challenger.

OBIETTIVI FUTURI – Nel 2017 vorrà continuare la sua scalata verso i big del tennis mondiale. Il primo obiettivo sarà principalmente un immediato ingresso tra i primi 200 del mondo, prima di raggiungere entro metà anno anche l’ambita top 100, la quale permetterà una partecipazione sicura ai tornei dello Slam. Grazie al suo ranking attuale, il tennista di Atene potrà prendere parte agli Australian Open però dovrà partire dal tabellone cadetto, sognando così una prima partecipazione in un Grande Slam. Altro obiettivo principale sarà una vittoria nel circuito ATP, che potrebbe arrivare sia mediante wild card oppure tramite delle pesanti qualificazioni, fronteggiando giocatori di maggior calibro. In un’intervista il greco ha affermato: “Punto a vincere uno Slam entro tre anni. Quale? Mi piacerebbe Wimbledon più degli altri” e come modello d’ispirazione afferma di avere Roger Federer dall’età di 8 anni. Insomma con l’immediato arrivo del 2017 tutti si aspettano molto da questo giovane talento e lui non vuole deludere le aspettative.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy