Tommy Haas è al capolinea?

Tommy Haas è al capolinea?

Uno dei tennisti più amati del circuito Atp è senza dubbio Tommy Haas. Il 37enne tedesco lo scorso giugno si è operato per la quarta volta alla spalla destra, nel mese di giugno. I tempi per il recupero non erano proprio brevi, ma Tommy Haas ha sempre avuto la speranza e la voglia di tornare su un campo da tennis nonostante la sua non più giovane età e con tutti i problemi fisici che da sempre lo attanagliano. Il suo piano di rientro prevedeva di rimettere piede in campo per i masters 1000 americani, però, non è riuscito a recuperare in tempo e ha dovuto posticipare il suo rientro; il prossimo obiettivo è essere ai nastri di partenza per il torneo di casa, a Monaco, che si terrà per la fine di aprile.

haas1

Tommy Haas ex numero due del mondo, posizione che ha raggiunto nel 2002 dopo la finale di Roma, che ha nel suo palmares un masters a Stoccarda, una medaglia d’argento alle olimpiadi di Sidney e tante apparizioni in semifinali e quarti di finale delle prove dello slam, una carriera falcidiata dagli infortuni e da una spalla destra che proprio non vuole saperne di rimettersi in sesto. La domanda che viene da porci proprio perchè il tennista teutonico non è più un ragazzino è: riusciremo a vederlo di nuovo in campo?

Ci vengono questi dubbi perchè il tedesco non ha colpito una palla col suo braccio destro fino all’inizio di quest’anno. Più di sei mesi senza prendere in mano una racchetta con il braccio dominante. Tommy si è allenato nel frattempo colpendo la palla con il braccio sinistro per cercare di recuperare la forma migliore e da poco tempo ha ricominciato a lavorare con la spalla operata. A quanto pare, i tempi di recupero si sono allungati, dato che sente ancora dolore quando colpisce la palla e si trova ancora più in difficoltà al servizio.

Il tedesco vuole quindi tornare in campo in casa, a Monaco, torneo che partirà il 27 aprile, vedendo però le sue condizioni fisiche sarebbe una scelta di cuore più che di testadato che allo stato attuale sente ancora dolore e non puo servire a più di 140km/h. L’ex numero 2 del mondo ha dichiarato in una recente intervista sul sito dell’ATP:”Il torneo di Monaco è uno dei miei preferiti di sempre; i miei amici e la mai famiglia sono li e possono venire a vedermi; vorrei che più persone possibili possano venire a vedermi perchè, chissà, potrebbe essere il mio ultimo anno in cui potro giocare lì, potrebbe essere il mio torneo di addio.

haas2

Con i suoi 37 anni, dopo quattro operazioni alla spalla destra, diventa sempre più difficile la possibilità di rivedere con certezza un Tommy Haas competitivo sul terreno di gioco. Siamo davanti alla fine della carriera del campione tedesco? Quello che tutti noi ci auguriamo è certamente di no, essendo Tommy Haas uno dei personaggi più positivi del circuito ATP.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy