Halep: “Ho vinto di testa”. Sharapova: “Non avrei potuto non parlare di Serena nel mio libro”

Halep: “Ho vinto di testa”. Sharapova: “Non avrei potuto non parlare di Serena nel mio libro”

Halep: “Ricordavo bene il match contro Kerber in Australia, alla fine ho alzato il livello.” Maria Sharapova torna a parlare della sua autobiografia e dei riferimenti a Serena Williams: “Tutto ciò che ho scritto è vero, è stata importante nella mia carriera”

di Andrea Lombardo

Si è conclusa oggi la prima giornata di quarti di finale al Roland Garros. Vittorie per Halep e Muguruza, che hanno sconfitto rispettivamente Kerber e Sharapova. Ecco le loro dichiarazioni nella conferenza stampa dopo i match:

Halep: “Oggi è stato un match molto mentale. Anche fisico ovviamente, ma soprattutto un match di testa. Dopo aver perso il primo set è stata dura, ma sono rimasta lì a lottare. Sono rimasta concentrata e non ho mollato, probabilmente ho vinto per questo motivo. La mia testa ha vinto
Sapevo che sarebbe stato un match molto duro, ricordavo il match di Melbourne, ma alla fine sono riuscita ad alzare il livello e ne sono contenta. Il match è stato molto tattico, mentre il prossimo contro Muguruza sarà molto diverso. Domani dovrò correre tanto e sbagliare pochissimi colpi. Sono molto tranquilla però, amo questo torneo e mi sento molto bene. Non sento molta pressione, penso solo a giocare bene.

Sharapova: Aver ottenuto un risultato del genere significa andare nella giusta direzione. Oggi, però, non è stato sicuramente un passo avanti. Lei era la giocatrice più aggressiva tra le due, trovava molta più profondità e ha servito molto bene.”
Alla russa è stata posta una domanda riferita alle dichiarazioni della Williams sulla biografia di Sharapova, che in molte parti parla proprio di lei: “Sarebbe strano se non avessi parlato di lei, dato che abbiamo giocato contro per molti anni. Abbiamo giocato contro tante volte e alcuni match sono stati molto importanti per me. Sarebbe stato davvero strano se non avessi scritto nulla su di lei. Tutto ciò che ho scritto è vero, non avrei avuto motivo di scrivere cose non vere nella mia autobiografia.” 

Muguruza: “Rispetto all’ultima volta che ho giocato contro Maria Sharapova sono cambiate molte cose. Adesso sono una giocatrice molto più completa, ma essere aggressiva è alla base del mio gioco. Sono felice di essere di nuovo in semifinale, oggi ho giocato molto bene e sono contenta di essere riuscita a strappare il servizio a Maria così tante volte.

Kerber: “Alla fine lei è stata molto più aggressiva di me, e penso che quella sia stata la chiave del match. Ho dato tutto, credo di aver dato tutto quello che potevo, quindi alla fine non è stata una stagione su terra negativa.” 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy