Radwanska fa Agakiri, Crocodile Stosur troneggia nella palude parigina

Radwanska fa Agakiri, Crocodile Stosur troneggia nella palude parigina

Più che ad una giornata di tennis, fin qui abbiamo assistito ad un’autentica lotta nel fango, in grado di sovvertire radicalmente l’inerzia di entrambi gli ottavi di finale femminili sospesi nella serata di domenica. Sia Radwanska che Halep, infatti, si sono lasciate risucchiare dalle sabbie mobili parigine, vanificando il consistente vantaggio acquisito 48 ore prima.

1 Commento

Più che ad una giornata di tennis, fin qui abbiamo assistito ad un’autentica lotta nel fango, in grado di sovvertire radicalmente l’inerzia di entrambi gli ottavi di finale femminili sospesi nella serata di domenica. Sia Radwanska che Halep, infatti, si sono lasciate risucchiare dalle sabbie mobili parigine, vanificando il consistente vantaggio acquisito 48 ore prima.

aga

Lo scempio tennistico più marchiano va addebitato alla polacca, rientrata in campo quest’oggi sul punteggio di 6-2 3-0 in suo favore. Alla ripresa del gioco, la numero 2 del mondo espone il peggio del proprio repertorio, palesando enormi difficoltà di adattamento alle nuove condizioni di gioco. Radwanska gioca con timore e titubanza, quasi in punta di piedi, confidando nella bonomia della bulgara. Pironkova, al contrario, percepisce l’inibizione di Aga, trovando sempre più fiducia nel proprio dirompente rovescio. La bulgara sovrasta Radwanska in tutte le zone del campo, infilando un parziale di sei giochi consecutivi, col quale si aggiudica il secondo parziale, prima di una nuova interruzione per pioggia. Il terzo atto di questo psicodramma va in scena nel primo pomeriggio, quando le due contendenti rimettono pinne e galosce per una nuova nuotata sul Suzanne Lenglen. Reduce dal parziale di 6-0 in suo favore, la bulgara mette a segno il secondo montante ai danni della gracile polacca, portandosi in poco più di un quarto d’ora sul 4-0 nel set decisivo. Radwanska tampona l’emorragia quando ormai i medici hanno dichiarato il decesso della contesa. Aga riduce lo svantaggio fino al 4-2, sfruttando il prevedibile “braccino” di Pironkova, prima di soccombere definitivamente con il 6-3 che regala alla bulgara il primo quarto di finale nel French Open.

halep ao 7

Meno roccambolesco, ma altrettanto soprendente, il successo di una rediviva Sam Stosur, ottenuto ai danni di una Simona Halep a dir poco impalpabile. La romena poteva contare su un break di vantaggio nel primo set, acquisito nel primo segmento di partita disputato domenica. Alla ripresa del gioco Stosur recupera immediatamente lo svantaggio, producendosi in una ripartenza lanciata che inebetisce una Halep fin troppo sicura di se. Stosur dimostra di trovarsi a meraviglia su un campo così pesante, facendo valere tutta la propria possanza fisica. Dopo aver effettuato il controbreak, il punteggio rimane in parità fino al tie break, nel corso del quale Sam annienta una sempre più spaesata Halep: 7-0 il punteggio finale. Stosur dilata la formidabile scia del finale di set anche nel secondo parziale, garantendosi in men che non si dica il break di vantaggio. L’ex vincitrice degli U.S Open amministra senza troppe difficoltà il distacco in suo favore, mentre Halep annaspa a pochi cm dai teloni, trafitta dagli ordigni provenienti dall’altra metà del campo. Lo stato di grazia di Stosur è certificato dalla facilità con cui l’australian sigilla la contesa, esibendo un’autorevolezza insolita per una delle tenniste più emotive del circuito.

Questi i risultati:

ROLAND GARROS

T.Pironkova– A.Radwanska- 2-6 6-3 6-3

S.Stosur– S.Halep- 7-6(0) 6-3

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giulio Abbate - 10 mesi fa

    Infatti giusto i coccodrilli potevano giocare in quelle condizioni….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy