Roland Garros: Cecchinato batte Goffin ed è ai quarti!

Roland Garros: Cecchinato batte Goffin ed è ai quarti!

L’italiano ha firmato oggi il coup de théâtre più bello della sua carriera, battendo David Goffin (9 Atp) in quattro set e qualificandosi per i quarti di finale dello Slam parigino.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Intorno alle 17 del pomeriggio parigino è giunto il momento di Marco Cecchinato, che sul Suzanne Lenglen ha sfidato il belga David Goffin per un posto nei quarti di finale del Roland Garros. Il siciliano, approdando a questo turno, è diventato il trentesimo azzurro della storia a raggiungere gli ottavi di uno Slam, il primo (se non si considera Fognini quest’anno) dal 2012.

PRIMO SET – Il parziale d’apertura ci ha regalato un Marco Cecchinato solidissimo sin dal primo quindici. David Goffin arrivava da una partita molto faticosa durata due giorni contro Monfils, e forse anche per motivi di stanchezza non è mai riuscito a mettere in difficoltà il “nostro” in risposta, nemmeno una volta. Il Ceck invece con l’aiuto di una grande prima di servizio ha tenuto quindi autorevolmente i propri turni di battuta, mettendo spesso in difficoltà un Goffin non esattamente centrato. Per quasi tutto il set, comunque, il belga è stato bravo a tenersi a galla con una seconda di servizio al centro alla quale Marco ha risposto di frequente con una palla lenta in mezzo al rettangolo di gioco, che David ha potuto chiudere senza problemi. Il siciliano, insomma, ha dato l’impressione di aver in mano la frazione; le sensazioni si sono poi trasformate in realtà nel dodicesimo gioco, in cui Cecchinato ha messo a segno il primo break della partita, prendendosi il vantaggio nel computo dei set.

SECONDO SET – E se la prima frazione era finita con Ceck in volontà di potenza, allo stesso modo si è aperta la seconda. Pronti via e Marco nel primo game in risposta ha subito avuto una palla break, poi nel gioco successivo sul servizio di Goffin addirittura tre, tenendo i suoi servizi sempre a zero. Alla fine del quinto game, immaginiamo anche per spezzare il ritmo al rivale, il belga ha chiamato il trainer per un medical time-out: il fisioterapista gli ha operato un massaggio al braccio per tre minuti. Al rientro in campo, poi, Cecchinato ha commesso tre errori gratuiti: un dritto, un doppio fallo e un altro non forzato che hanno consentito a Goffin di avere le prime palle break del match. Marco ha annullato la prima con un gran servizio, ma ha poi ceduto il servizio nel punto successivo. L’italiano, entrato a quel punto in un loop negativissimo, ha continuato a ripetersi la frase “in un minuto è cambiato il match”, sintomo di una momentanea assenza di lucidità. Goffin allora ha tenuto i restanti turni senza troppi problemi, vincendo così il secondo set e portandosi in parità.

Prima dell’inizio del terzo set, Cecchinato è uscito dal campo per un toilette break, e probabilmente anche per resettare mentalmente ciò che è accaduto nel secondo parziale. 

TERZO SET – Primo game della terza frazione in cui l’italiano ha subìto il ritorno di Goffin da 40-0, ma nonostante ciò e riuscito a prendersi ai vantaggi un gioco d’apertura che si è rivelato importantissimo nell’economia del set. Cecchinato infatti ha messo da parte la desuetudine a giocare certe partite che lo aveva un po’ limitato nel parziale precedente e ha ricominciato a giocare dei dritti clamorosi, limitando al massimo gli unforced. Marco nel secondo game ha avuto due palle break, ed è riuscito a sfruttare la seconda mettendo un passante di dritto quasi all’incrocio delle righe. Da quel momento, Goffin ha abbandonato le armi ed ha incassato un bagel pesantissimo, conclusosi con uno smash in rete che è risultato l’emblema del parziale. David sembrava almeno psicologicamente ad un passo dall’avere in mano la partita, ma ha poi perso la bussola e, almeno nel terzo set, si è di fatto consegnato all’avversario, migliorato anche nel body language. 

QUARTO SET – Quello del sogno. Incredibile cosa sia riuscito a fare Marco Cecchinato, che nel quarto parziale ha messo tutto quello che aveva in corpo: tensione positiva, coraggio, abilità. Goffin ha provato a scavare nel profondo del barile ed a trovare le energie rimaste, che si sono rivelate però insufficienti. Nonostante lo svantaggio temporaneo di un break, il Ceck ha immediatamente recuperato riportandosi in parità. Nel gioco successivo, l’ottavo, Marco ha avuto tre palle break che Goffin ha annullato con tre rovesci lungoriga splendidi; l’azzurro non si è però scomposto ed è andato a prendersi un’altra possibilità nel game, che stavolta ha sfruttato. Nel game rivelatosi decisivo, il nono, il polso del Ceck non ha tremato, e con un rovescio lungolinea (lo stesso colpo che gli aveva precedentemente regalato il break) dopo essersi preso i primi due punti ha firmato la vittoria più bella ed importante della su carriera.

Ora possiamo dirlo: Marco Cecchinato è ai quarti di finale del Roland Garros. E giocherà contro Novak Djokovic.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Emiliano Bigey - 2 settimane fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

    Ma vi cala il testosterone a dire la verità? Che goffin si è infortunato, altrimenti avrebbe vinto facilmente?! Cecchinato ha
    ha giocato terzo e quarto set DA SOLO, e goffin solo giocando di braccio lo ha anche breakkato senza correre!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alessandro Mazzoli - 2 settimane fa

    Livello su terra …… zero……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

      Finalmente un’analisi non populista

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro Mazzoli - 2 settimane fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sara Pacino - 2 settimane fa

    Un granDe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Milena Lucaccini - 2 settimane fa

    Grandeeeeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Massimiliano Mancini - 2 settimane fa

    ..mi ricorda anche un po’ Kuerten..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

      Manca solo Cicciolina e li avete detti tutti a casaccio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Massimiliano Mancini - 2 settimane fa

      .. scusa e Rocco Siffredi dove lo metti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

      Ahhahaah mi ricorda Davide Mengacci

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Enzo Chiarolanza - 2 settimane fa

    Solo io ho visto un po di ROGER FEDERER nei colpi di CECCHINATO?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Riccardo Mocci - 2 settimane fa

      Si. Cecchinato ha una sua identità ed un suo tennis, altrettanto splendido

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

      Haahaah sì solo tu ..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Sandro Coni - 2 settimane fa

    Bravissimo ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Andrea Mennilli - 2 settimane fa

    Cecchinato, eccellente, fantastico, meraviglioso, colpito e affondato Goffin è crollato sotto i colpi di un grandissimo tennista italiano. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

      Ma vi cala il testosterone a dire la verità? Che goffin si è infortunato, altrimenti avrebbe vinto facilmente?! Cecchinato ha
      ha giocato terzo e quarto set DA SOLO, e goffin solo giocando di braccio lo ha anche breakkato senza correre!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Giuliana Cau - 2 settimane fa

    Traguardo fantastico!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Bartolo Sgarra - 2 settimane fa

    Grandee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Elena Gaman - 2 settimane fa

    Auguri!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy